Pubblicato il 07 ott 2006

La lista d’onore

testo in lavorazione

Pubblicato il 07 ott 2006

La lista d’onore

Gherardo Giglioni (Macerata)

Carlo Massucco (Torino)

Gualfardo Rombolini (Fermignano, Pesaro-Urbino)

Pubblicato il 07 ott 2006

I finalisti

Angelo Antonicelli (Taranto)

Vincenza Castria e Ciro Candido (Montescaglioso, Matera)

Giovanni Mandato (Aversa, Caserta)

Cosimo Piccolo (Spello, Perugia)

Mario Tissone (Savona)

Pubblicato il 07 ott 2006

La lista d’onore

Saverio Baio Mazzola di Caltanissetta.

Alberto Magnani di Milano con “La vita di Pietro Francini”.

Michele Stefanile di Oppido Lucano, centro agricolo in provincia di Potenza, con “Vita e verità sul proletariato del Mezzogiorno”.

Pubblicato il 07 ott 2006

I finalisti

Marica Benazzi (Memorie di un barbiere) ha raccolto le memorie dei fratelli
Monteventi – Onelio, Dante, Leo e Giordano – e delle loro famiglie nella grande casa della campagna emiliana, di vari aspetti della loro vita (il lavoro minorile, il riscatto delle donne), della loro militanza nella Resistenza.

Ferrino Ferrini (Memorie della mia gioventù) ricostruisce la propria gioventù a Cervia (Ravenna), segnata dal lavoro e anche da un’atmosfera insopportabile con le prepotenze odiose dei fascisti. Poi racconta la propria militanza nella Resistenza come partigiano “Audace”.

Adua Gioli (La mia storia alla Perugina) «Una confidenza»: così Adua definisce il proprio racconto, che ricostruisce la giovinezza trascorsa aspettando il padre in Africa, gli anni tremendi della guerra, la ripresa della vita democratica, il lavoro alla Perugina, le lotte vittoriose per una vita migliore.

Giorgio Pacini (Frammenti di vita) ha scritto molto più che “frammenti” di una vita, perché il suo racconto recupera tutta una vita esemplare dedicata al lavoro, alla Resistenza, alla militanza sindacale, sempre in nome di una lotta strenua “contro l’indifferenza”.

Pagina 377 di 378«376377378
Leggi Liberetà ogni mese a casa tua