La vecchiaia va vissuta con dignità. Ecco perché cambiare le rsa

0
810
Foto di Matthias Zomer da Pexels

La pandemia ha messo in evidenza lacune e criticità del sistema di cure, soprattutto quello legato alle residenze per gli anziani, gravate da una serie di problemi che esistevano già prima che il Covid aggredisse le nostre vite e colpisse tanti anziani deboli. La pandemia li ha fatti venire a galla e li ha fatti esplodere.

Ecco allora che da un momento critico come quello che abbiamo vissuto, e che purtroppo stiamo ancora vivendo, possono emergere nuove linee di azione, idee e riforme per il futuro dei nostri anziani. È in questo quadro che si colloca l’iniziativa dei sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil della Lombardia che da ieri hanno lanciato una raccolta di firme per chiedere un cambio radicale nella gestione delle Rsa.

L’obiettivo della petizione è chiedere al governo regionale che le Rsa diventino finalmente luoghi dove vivere serenamente la vecchiaia. Ma come fare in concreto? Ci sono diverse strade che i sindacati prospettano.

La prima, immaginarle come forme di residenzialità aperta e leggera. La seconda, integrarle con i servizi sociosanitari territoriali. E ancora: adeguare il tempo di assistenza agli anziani alla reale complessità delle cure. Ma anche trasparenza su dati, esiti di cura e le rette. A questo proposito i sindacati chiedono che le rette siano sostenibili per le famiglie, per questo propongono che vengano coperte per il 50% dal servizio sanitario regionale. Infine, chiedono che vengano garantite le visite dei familiari in sicurezza e un rafforzamento sostanziale del personale, assicurando per medici, infermieri e operatori sanitari percorsi di formazione ad hoc.

L’attività di sensibilizzazione dei sindacati dei pensionati sul tema delle Rsa parte da lontano. La Lombardia del resto è una delle regioni dove gli anziani delle Rsa hanno subìto le conseguenze più drammatiche della pandemia. Pochi mesi fa proprio in Lombardia lo Spi Cgil ha avviato il progetto della “stanza degli abbracci”: un modo per permettere di vedere agli anziani ospiti delle Rsa i propri cari avvicinandosi a loro in sicurezza.

I sindacati dei pensionati della Lombardia stanno promuovendo la petizione su tutti i canali online e hanno anche realizzato un video per sintetizzare le loro proposte.

Qui il link per firmare http://tiny.cc/arsvtz