Il cuscino su misura

0
2508

Dolori al collo? In cima alla classifica delle patologie più diffuse troviamo proprio le cosiddette cervicalgie, seguite a brevissima distanza dal mal di schiena. A parte i casi in cui il dolore è collegabile a un evento traumatico preciso, spesso le cause si nascondono nell’uso di un materasso o di un cuscino sbagliati. Vale dunque la pena vedere su quali guanciali riposare, quali sono più indicati per le posizioni che assumiamo e in quali materiali sceglierli.

La prima regola, valida un po’ per tutti, è dormire con mento e sterno perfettamente paralleli, perché la curvatura della cervicale non deve andare in flessione e la testa non deve essere né troppo in basso né troppo in alto. Il cuscino, dunque, dovrebbe assicurare che i muscoli restino rilassati.

Alto o basso? Più complicato è fare la scelta giusta in base al tipo di posizione che assumiamo durante la notte. In generale, chi dorme sulla schiena ha necessità di un cuscino di medio spessore, intorno ai 12 centimetri, non troppo duro. Spessore leggermente più alto (tra i 13 e i 15 centimetri), invece, e consistenza molto più dura per chi ama stare sul fianco. Per chi passa la notte a pancia in giù, invece, sarebbe meglio evitare del tutto il cuscino oppure optare per un guanciale basso (sotto i 10 centimetri) e morbido.

Il materiale. Tra le novità offerte dalle nuove tecnologie i cuscini in microfibra rappresentano forse la soluzione più moderna e confortevole. Grazie alla particolare intrecciatura delle maglie, permettono la ridistribuzione dei pesi in modo che si adatti alla naturale curvatura della regione cervicale. Ma i cuscini più all’avanguardia sono quelli dotati del cosiddetto sistema memory foam. Grazie a gel o schiume di lattice appositamente studiati, sono in grado non solo di adattarsi alla forma del capo e del collo di chi lo utilizza sfruttando il calore che questo emana, ma addirittura di memorizzarla per qualche secondo. Quando durante il sonno ci si gira, la memoria viene perduta nel giro di qualche secondo e il cuscino si adatta immediatamente alla nuova posizione.