Le buone regole per conservare gli alimenti

0
95

Materiali e contenitori idonei per trasportare e conservare i cibi fuori e dentro il frigo

1. La conservazione domestica dei prodotti alimentari è molto importante, sia per la nostra salute sia per garantirne il mantenimento delle proprietà organolettiche.

2. Il trasporto. La conservazione dei cibi riguarda anche il loro trasporto, da effettuare in apposite borse termiche, dal momento dell’acquisto in negozio o al supermercato, fino a casa quando li riponiamo in dispensa, nel frigorifero o nel congelatore.

3. I contenitori giusti. Importante è anche scegliere i giusti contenitori e i materiali per garantire una conservazione ottimale. In generale, è bene evitare le pellicole trasparenti contenenti Deha, che diventano tossiche a contatto con i cibi grassi o caldi.

4. I recipienti di plastica e metallo. Questa attenzione vale pure per i contenitori termoplastici. Acciaio e alluminio invece vanno bene, tranne che per gli alimenti ricchi di sale o molto acidi (come limone e aceto) che possono corrodere i metalli.

5. Il vetro. In generale è meglio usare recipienti di vetro, con coperchio ermetico, che preservano l’igiene di qualsiasi tipo di alimento. La carta va bene per frutta e verdura, a patto di cambiarla frequentemente, dato che assorbe l’umido.

6. La data di scadenza.Va rispettata sempre. Giorno, mese e anno presenti sulla confezione, indicano e garantiscono che, se consumato entro quella precisa data, il prodotto si mantiene salubre e conserva le sue proprietà organolettiche.

7. Dentro e fuori dal frigo. Se sull’etichetta di un prodotto troviamo scritto: “Da consumarsi entro…”, vuol dire che l’alimento va conservato in frigorifero tassativamente entro quella data, dopodiché può nuocere alla salute. Se invece troviamo scritto: “Da consumarsi preferibilmente entro…” vuol dire che si tratta di alimenti che possono essere conservati fuori dal frigo: pasta, riso, pane, cereali, legumi secchi, aromi, spezie, scatolame eccetera. In tal caso, superata la data di scadenza, l’alimento è ancora commestibile e sano, ma può aver perso le sue proprietà organolettiche. Ovvero sapore, consistenza, contenuto in vitamine e sali minerali. Molto importante tenere le confezioni ben chiuse anche dopo l’apertura.