sabato 18 Maggio 2024
Home News Ripartire dal Sud per unire il paese. Il 22 giugno sindacati in piazza

Ripartire dal Sud per unire il paese. Il 22 giugno sindacati in piazza

0
Ripartire dal Sud per unire il paese. Il 22 giugno sindacati in piazza

Sindacati in piazza, ancora una volta. Per l’unità del nostro paese. L’appuntamento è per sabato prossimo, 22 giugno, a Reggio Calabria.
Tutto è cominciato il 9 febbraio scorso, quando in tanti scesero in piazza con il sindacato per chiedere risposte concrete al governo. La mobilitazione è andata avanti. Questi ultimi mesi hanno visto una grandissima partecipazione: centinaia di migliaia di cittadini, lavoratori e pensionati, giovani e meno giovani, insieme, in campo.

Sabato l’appuntamento si rinnova, con una grande manifestazione al Sud, per il Mezzogiorno, promossa da Cgil, Cisl e Uil. Il titolo è eloquente: “Ripartire dal Sud per unire il paese”. Il governo giallo-verde sembra aver dimenticato il Sud e nel frattempo sta portando avanti progetti scellerati, primo tra tutti quello sulla cosiddetta autonomia differenziata, ovvero un nuovo federalismo, sostenuto con forza dal partito di via Bellerio. Un progetto di cui abbiamo parlato più volte sul nostro sito e a cui LiberEtà ha anche dedicato un libro dall’eloquente titolo “Un federalismo senza paese”. Dare autonomia alle regioni a materie fondamentali come la scuola, la salute, l’assistenza, vuol dire aprire un pericoloso percorso di frammentazione e distruzione del welfare universale. Insomma, diritti diversi a seconda del luogo in cui si vive.

Il sindacato dei pensionati della Cgil ha creato una serie di slogan in vista della manifestazione che rendono bene il senso delle rivendicazioni dei sindacati confederali. Un modo leggero, e serio allo stesso tempo, per ricordare al governo che non bastano ricette pre-elettorali per risolvere i problemi del Mezzogiorno.

Cgil, Cisl e Uil sono intenzionati a portare avanti la mobilitazione anche in autunno se il governo non darà risposte concrete. Quello che è certo, è che nel nostro paese c’è una partecipazione che non è solo protesta, ma sostegno attivo alle richieste del sindacato.

Sul sito della Cgil, tutte le informazioni per partecipare.