Pitta pugliese

0
1681

Piatto tipico della cucina pugliese, la pitta di patate e cipolle è una vera bontà. Mangiata tiepida è anche più buona ed è l’ideale per un pic nic o una cena con gli amici.

Ingredienti (per 6 persone)

un kg di patate a pasta gialla
500 g di cipolle dorate
400 g di polpa di pomodoro fresca
200 g di pecorino stagionato
un uovo grande
pane grattugiato
una manciata di olive
un cucchiaio di capperi
sale e olio extra vergine q.b.

Preparazione

Lessate le patate con la buccia dopo averle pulite. Pelatele, passatele ancora calde e lasciatele raffreddare.
Per il sugo: affettate sottilmente le cipolle e fatele dorare in padella con alcuni cucchiai di olio extravergine di oliva, stando attenti a non bruciarle; dopo una decina di minuti unite la polpa di pomodoro e un pizzico di sale e continuate la cottura fino ad addensare il tutto.
Poco prima di levarla dal fuoco gettate in padella capperi e olive denocciolate.
Quando sugo e patate saranno ben freddi, potrete iniziare: alle patate passate e raffreddate aggiungete l’uovo intero, il formaggio, poco sale, un paio di cucchiai di sugo e qualche fogliolina tritata di mentuccia. Impastate il tutto.
Ungete d’olio un tegame antiaderente e stendetevi sul fondo la metà dell’impasto in uno strato non troppo alto, sul quale verserete le cipolle. Coprite con le rimanenti patate, poi ungete la superficie di olio e spolverate di pane grattugiato. Infornate a 200 gradi fino a doratura.