Gatto Silvestro

0
1721

La gatta della mia vicina partorì Silvestro e la sorellina nel mio giardino. Il posto era fresco ma poco sicuro e di lì a poco gatta e gattini sparirono. Con mio marito ci stavamo preparando per una breve vacanza, e avevamo lasciato l’auto in cortile pronta per essere caricata. Sotto la macchina all’improvviso comparve la gatta e poi all’improvviso sparì. Il dubbio ben presto divenne certezza: gatta e gattini abitavano una parte della nostra auto fra le bombole del metano. Cosa potevamo fare? A mio marito venne l’idea di usare il compressore. Al primo soffio, la gatta con in bocca la gattina balzò fuori. Altro piccolo soffio e al flebile miagolio di Silvestro, la mamma tornò a riprenderlo. Potevamo partire. Al ritorno, in uno scatolone che avevo messo in giardino, ritrovai la famigliola. Ora la gatta non c’è più, ma Silvestro è sempre con noi, ci ha adottati, facciamo parte del suo “branco”.

Grazie a Mirca Musi (Parma) per questa storia! Per raccontarci dei vostri amici animali scrivete a redazione@libereta.it!