Cinema e clima. C’è tempo fino al 30 maggio per partecipare a Spi Stories

0
134
spi stories 2019

Manca meno di un mese alla chiusura delle iscrizioni al concorso di cortometraggi Spi Stories. Quest’anno il nostro premio è dedicato all’attualissimo tema dei cambiamenti climatici. Anche grazie all’attivismo della giovane Greta Thunberg, quella che è una vera emergenza mondiale è ritornata all’attenzione dei media. La consapevolezza riguardo il tema dei cambiamenti climatici sembra diffondersi sempre di più. Anche noi, con il nostro concorso di cortometraggi, vogliamo dare il nostro contributo. Per questo chiediamo a giovani e meno giovani di cimentarsi sul tema del clima inviandoci cortometraggi della durata massima di 10 minuti. In palio, per il primo classificato, ci sono 3mila euro.

Ma vediamo più da vicino i temi del concorso. Cambiamenti climatici in primis, ma non solo. Quello che sta cambiando, infatti, è anche il clima sociale, la qualità delle relazioni che ci tengono uniti l’uno all’altro. Il pianeta soffre, enormi masse di uomini e donne abbandonano i propri paesi martoriati dalle calamità naturali, mentre ondate crescenti di xenofobia e intolleranza agitano le democrazie di tutto il mondo e il clima mediatico si fa sempre più intossicato e disumano. Ma ci sono anche le buone pratiche e le storie a lieto fine, quelle che hanno a che fare con la sostenibilità ambientale. E quelle che raccontano di convivenze pacifiche, di nuove reti sociali, di scambi e di rispetto.

Entro il 30 maggio gli interessati potranno inviare i propri lavori scrivendo a redazione@libereta.it. Tutte le informazioni si possono trovare sul nostro regolamento on line.