Senza fine. Il numero di febbraio di LiberEtà

0
300

il numero di febbraio del nostro mensile apre con una novità: prima del consueto appuntamento con Paolo Fallai e la parola del mese (ndr “condono”) due pagine sono dedicate a curiosità e buone notizie (clicca qui per l’anteprima).

Questo mese il titolo scelto in copertina è “Senza fine” con il richiamo all’intervista a Lucio Caracciolo che, tra le pagine dedicate alla politica internazionale, racconta come potrebbero essere ridisegnati i rapporti di forza internazionali alla fine dei conflitti tra Mosca e Kiev e Israele e Hamas. In primo piano poi la finanziaria: povera precaria e senza speranza, non riduce le disuguaglianze e non potenzia la sanità. A far da contraltare a queste notizie, raccontiamo la positiva esperienza del comune di San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna, dove, grazie al recupero di risorse dalla lotta all’evasione fiscale e a una sindaca illuminata, gli asili nido sono gratuiti e si sono moltiplicati i servizi dedicati alla cittadinanza.

Tra le interviste, Erri De Luca racconta la sua idea di sinistra, mentre l’immunologa Antonella Viola spiega da cosa dipende l’invecchiamento e cosa possiamo fare per affrontare nel miglior modo possibile questo processo naturale della vita. Nel mese di febbraio ritroviamo anche il climatologo Luca Mercalli: con lui discutiamo del documento finale uscito a Dubai dalla conferenza sul clima.

In questo numero celebriamo il centenario della nascita de l’Unità, il quotidiano degli operai e dei contadini. Tra le pagine blu trovate l’analisi di tre pellicole italiane dedicate all’impegno civile e sociale. E poi ancora serie tv, Nessi e connessi il libro sul consumo del suolo e il cambiamento climatico. I consigli di Federconsumatori su polizze assicurative dedicate all’assistenza a lungo termine; smartphone e minori, come tenere il controllo; un approfondimento sulla carne coltivata e i burger vegetali, le pagine dedicate alla salute e benessere e all’ecologia e all’ambiente e il nostro immancabile lunario.

La rubrica di Pepeverde questo mese è dedicata ai giovani e al loro stato di salute mentale, mentre l’Auser presenta la campagna di Auser Rispetto per costruire una società libera da ogni violenza e discriminazione.