Il risveglio della terra

0
986

La terra comincia pian piano a risvegliarsi, si pianificano i lavori nell’orto e nel giardino, e pure sul balcone, dove solo qualche coraggiosa aromatica non ha ceduto al freddo. Si comincia a gettare il cuore oltre l’ostacolo, a pensare al bel tempo, a definire spazi e colture. Luna calante: dal 1° al 7 e dal 23 al 29; Luna crescente: dal 9 al 21 febbraio.

Nell’orto

La Luna crescente chiede di mettere mano a ceci, rucola, zafferano, piselli (al nord), di seminare in semenzaio i peperoni e mettere a dimora le zampe di asparago. In calante semina in semenzaio di basilico, bietola da coste, cipolla bianca, erba cipollina, lattuga, prezzemolo, ravanello, sedano. All’aperto, bietola da orto, le varietà precoci di carote, cavolo cappuccio primaverile-estivo, rape e spinaci. Se non già fatto, si possono ancora piantare i bulbilli di aglio e il topinambur. Rincalzare i piselli seminati in autunno.

In giardino

Con l’aiuto della Luna crescente è tempo di propagare per talea begonie, dalie e viti americane in substrato di sabbia e terriccio. Mettere a dimora forsizia, cotogno giapponese, clematide e rose. Piantare convolvolo e pisello odoroso, proteggendo il terreno con della pacciamatura. Potare le rose, seminare viola e violacciocca in vaso e pelargoni in semenzaio. In Luna calante potare e cimare le siepi delle specie spoglianti, gli arbusti a fioritura autunnale e quelli che hanno già perso i frutti. Iniziare a potare anche le ortensie e le erbe aromatiche.