Rapporto Italia. Ecco il nuovo numero di LiberEtà

0
754

Il nuovo numero di LiberEtà (clicca qui per l’anteprima) è dedicato alla situazione del nostro Paese nel periodo della pandemia: salute e sanità, lavoro, consumi, rapporti sociali e famiglie secondo il Rapporto Censis. E, dunque, alle conseguenze che il Covid ha generato nel nostro paese: «Spaventata, dolente, indecisa tra risentimento e speranza» è così che viene descritta l’Italia nel 55° Rapporto, secondo il quale il 77 per cento degli italiani, in questi due anni di emergenza sanitaria, ha visto modificare in modo permanente almeno una dimensione fondamentale della propria vita. Abbiamo dedicato spazio all’analisi di questi aspetti, fotografando un paese in attesa di ripresa.

E, a proposito ancora del coronavirus, pubblichiamo l’intervista al pediatra Rino Agostiniani, del direttivo della Società italiana di pediatria e direttore dell’area pediatrica e neonatologica della Asl Toscana Centro: spiega perché e quanto è importante, anzi decisivo, immunizzare i più piccoli.

Lezioni di diritto: articolo 12 e il tricolore. Il professor Cesare Salvi analizza le ragioni per la quale le caratteristiche della bandiera nazionale vennero codificate in Costituzione.

Segue un’intervista a Luca Pancalli, presidente del Comitato italiano paralimpico che ha affrontato il tema della disabilità dopo i grandi successi conseguiti dagli atleti azzurri ai giochi di Tokyo. Assieme al giornalista della Stampa, Fabio Martini, abbiamo poi ricordato l’anniversario di Tangentopoli: quel 17 febbraio 1992 che segnò l’inizio dell’epopea di Mani Pulite.

Tra le pagine utili un’approfondita guida alle novità in materia di pensioni nel 2022. In chiusura di giornale, sviluppo sostenibile, la sfida del clima, solidarietà, alimentazione e salute.