giovedì 13 Dic 2018

La chiamavano la Stalingrado d’Italia

(Autore) in Pagine: 192 Collana: Passatofuturo

Prezzo:  12,00
Torna indietro

Una delle più importanti concentrazioni operaie del XX secolo, luogo di industrie, movimenti popolari, coscienza di classe, avanguardie politiche e sindacali…

Ma dalla ex Città delle fabbriche col suo patrimonio umano tuttora straordinario e dalle controtendenze diffuse nella società civile del Paese possono nascere sfide stimolanti per una dimensione esistenziale avanzata nel terzo millennio.

- Advertisement -

Più letti