Pinocchio: il cortometraggio di Emilio Guizzetti finalista di Spi Stories 2022

0
341

Pinocchio, il cortometraggio del regista bergamasco Emilio Guizztti si è aggiudicato il secondo posto (con ex aequo) nell’edizione 2022 dei premi Spi Stories. Il corto racconta di un’amicizia nata durante il lockdown: due anziani con storie molto diverse, devono imparare a mettere a confronto le proprie personalità e lo fanno in modo divertente e a volte inaspettato. Il tutto all’interno di una cohousing sociale. La giuria ha selezionato il cortometraggio tra oltre mille e duecento titoli, motivando così la scleta di farlo arrivare nella terzina dei finalisti: “Una piccola commedia gradevole che affronta, senza retorica e con leggerezza, temi importanti come la pandemia, l’invecchiamento attivo, lo strapotere dei social nella nostra vita, Con due protagonisti che restano nella memoria”.Ricordiamo che la giuria quest’anno era composta dallo sceneggiatore televisivo Salvatore De Mola, dalla regista Milena Cocozza, da Miriam Broglia, amministratrice delegata di LiberEtà e da Andrea Dorigo, regista televisivo.

Guarda Pinocchio nel nostro canale You Tube

Emilio Guizzetti – Biografia
Nasce a bergamo il 15 ottobre 1975, si laurea con lode al Dams di Bologna con una tesi in Istituzioni di Regia. Durante gli anni universitari recita in diversi spettacoli, in particolare in Enzo Re di Roberto Roversi per la regia di Arnaldo Picchi con Ugo Pagliai, Paolo Bonacelli, Lucilla Morlacchi e musiche cantate dal vivo da Lucio Dalla. Lo spettacolo ha inaugurato Bologna 2000 capitale della Cultura. Ha curato sceneggiati radiofonici per Radio Tau (la radio dell’Antoniano di Bologna) e per l’Unione Italiana dei Ciechi trasmessi anche da Radio3 RAI.

Ha scritto e diretto opere teatrali, in particolare Gallows humor in seguito ad un rapporto a distanza con Furio Colombo e con la voce di Ivano Marescotti. In campo documentaristico si è distinto per una serie di lavori a sfondo sociale.

La sua opera più nota è I ragazzi del Salvemini, docufilm sulla tragedia aerea del 6 dicembre 1990. La passione per i cortometraggi nasce alla fine degli anni ’90 quando partecipa in qualità di attore ad alcune produzioni di studenti universitari del corso di cinema. Successivamente cura la regia di opere che vincono diversi premi.

Collabora alla realizzazione del festival Vitamine- storie in compresse all’Antoniano di Bologna e nel 2005 crea la kermesse Corto Villese della quale rimarrà direttore artistico fino al 2018.