Sindacati in piazza il 14 ottobre per la legge di bilancio

0
1082

E’ di poche ore fa la decisione dei tre sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil di indire per sabato 14 ottobre manifestazioni in tutta Italia davanti alle sedi delle Prefetture a sostegno dei tavoli di trattativa in corso con il Governo, in vista dell’approvazione della legge di bilancio.

Il governo non ha ancora dato risposte precise né in materia di lavoro, né di previdenza, welfare e sviluppo. Per questo i sindacati chiedono che in legge di bilancio vengano inseriti una serie di provvedimenti che affrontino efficacemente le questioni più urgenti. In particolare si chiedono più risorse per l’occupazione giovanile e per gli ammortizzatori sociali; il congelamento dell’innalzamento automatico dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita; un meccanismo che consenta di costruire pensioni dignitose per i giovani che svolgono lavori discontinui; una riduzione dei requisiti contributivi per l’accesso alla pensione delle donne con figli o impegnate in lavori di cura; l’adeguamento delle pensioni in essere; la piena copertura finanziaria per il rinnovo e la rapida e positiva conclusione dei contratti del pubblico impiego; risorse aggiuntive per la sanità ed il finanziamento adeguato per la non autosufficienza

I sindacati chiedono dunque una legge di bilancio che abbia il carattere dell’equità e dello sviluppo. Anche il sindacato dei pensionati della Cgil sarà in prima linea nelle mobilitazioni capillari di sabato 14 ottobre.  «Noi ci saremo – ha scritto il Segretario generale Spi Cgil Ivan Pedretti su Facebook – e in tanti parteciperemo alle manifestazioni che saranno organizzate in tutti i territori»