Pensiamoci europei. Al via la 27° edizione della Festa nazionale di LiberEtà (5-6 giugno)

0
488

Due giorni di appuntamenti e spettacoli. Quest’anno il tema della Festa, in programma il 5 e 6 giugno, verte sulle politiche europee e sulle elezioni continentali del prossimo week end. In scena anche i premi letterari promossi dal giornale e la premiazione dei liberattivi, i diffusori del nostro giornale  

Domani, 5 giugno, a Mantova, prende il via la ventisettesima edizione della Festa nazionale di LiberEtà. “Pensiamoci Europei” è il titolo scelto per il 2024. L’appuntamento annuale dello Spi Cgil avrà la durata di due giorni (il 5 e il 6 giugno) e vedrà la partecipazione di oltre quattrocento persone tra liberattivi (i promotori della rivista mensile LiberEtà), invitati e delegati delle strutture territoriali del sindacato dei pensionati della Cgil.

La prima giornata
La prima giornata della Festa nazionale avrà inizio con l’incontro nella sala consiliare del comune di Mantova di una delegazione dello Spi Cgil e di LiberEtà edizioni – guidata dalla segretaria generale, Tania Scacchetti – con Mattia Palazzi, il sindaco della città virgiliana.

Alle 15, la Festa si sposterà al Teatro Sociale, dove Miriam Broglia, amministratrice delegata della casa editrice LiberEtà, darà il benvenuto a tutti i partecipanti, agli ospiti e ai liberattivi.

Subito dopo inizierà la premiazione dei vincitori o delle vincitrici dei due concorsi letterari dedicati, il primo, ai racconti autobiografici e, l’altro, a Guido Rossa, il sindacalista operaio assassinato durante gli anni di piombo.
La premiazione di entrambi i premi letterari sarà condotta dall’artista Neri Marcorè. Ospite della premiazione anche Sandro Cappai, giovane stand up comedian.
Successivamente, Antonia Fama, attrice e comica della nuova generazione, condurrà la premiazione dedicata all’impegno dei liberattivi, vero motore della diffusione della rivista mensile LiberEtà.

La seconda giornata
Il 6 giugno, sempre nella sala ottocentesca del Teatro sociale, sarà la volta della tavola rotonda intitolata “L’Europa è il nostro futuro”. Tania Scacchetti, Ivan Pedretti (già segretario generale dello Spi Cgil) e Pier Luigi Bersani rifletteranno sul voto imminente 8 e del 9 giugno e sulle prospettive dell’Europa. Modera Martina Toti. 
La Festa di LibertEtà si concluderà con un intervento del segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.

Il programma della 27esima Festa nazionale di LiberEtà

Scarica qui il programma completo della festa.