Non autosufficienza. Ecco quali sono i benefici fiscali

0
524

Tempo di dichiarazione dei redditi. Ma siamo sicuri di conoscere tutto quello che c’è da sapere prima di fare il 730? Ad esempio molti anziani non autosufficienti non sanno che, in presenza di una certificazione di invalidità o di handicap, possono godere di alcuni benefici fiscali. Facciamo un po’ di chiarezza.

Per beneficiare delle agevolazioni fiscali dei disabili, bisogna essere in possesso del verbale che attesta o l’invalidità o l’handicap. Bisogna quindi presentare il verbale quando si va al Caf per la dichiarazione dei redditi. La possibilità di detrarre o dedurre inoltre è determinata dalle condizioni dell’anziano, ovvero se in possesso di certificazione di invalidità (legge 509/ 88 l 124/ 98) o disabilità (legge 104/92).

Inoltre, la normativa fiscale per le persone anziane, disabili e le loro famiglie, prevede di dedurre o detrarre dalla dichiarazione dei redditi parte delle spese sostenute per la cura presso strutture di assistenza. Infatti alcune regioni hanno adottato provvedimenti che offrono agevolazioni fiscali sulle rette alberghiere. Emilia Romagna, Lazio e Lombardia sulla base della normativa vigente hanno elaborato e concordato alcune indicazioni valide per i servizi residenziali e semiresidenziali sociosanitari accreditati per anziani non autosufficienti.

Ma per quanto riguarda la deducibilità e la detraibilità di alcune spese rispetto all’Irpef, la normativa è nazionale. Quindi nessuna differenza da regione a regione. Infatti la normativa fiscale prevede la possibilità di usufruire di detrazioni e/o deduzioni fiscali per spese sanitarie e di assistenza da parte di tutti i cittadini. E le agevolazioni sono più favorevoli per le persone con disabilità o non autosufficienza, quindi anche gli anziani e le loro famiglie in possesso di certificazione (invalidità/disabilità).

Inoltre, è possibile dedurre o detrarre dal reddito complessivo le spese mediche generiche e di assistenza specifica sostenute dai familiari dei disabili, anche se non sono fiscalmente a loro carico.

Ma cosa sono gli oneri deducibili e quelli detraibili?
Gli oneri deducibili sono quelle spese grazie alle quali il contribuente riduce il proprio reddito e, di conseguenza, l’IRPEF (imposta sul reddito persone fisiche) dovuta su di esso. Si tratta pertanto di spese che sostenute nell’anno, producono un risparmio di imposta, tanto maggiore quanto più elevato è il reddito (e l’aliquota utilizzata).

Gli oneri detraibili sono invece quelle spese con le quali il contribuente non riduce il reddito, ma direttamente l’imposta, con un vantaggio fiscale che è sostanzialmente lo stesso per tutti, indipendentemente dal reddito dichiarato, ed è calcolato sulla base della percentuale spettante in base al tipo di onere.

Data la complessità della materia, la cosa migliore è rivolgersi ai centri di assistenza fiscale che sono in grado di fornire informazioni aggiornate e specifiche per ogni singolo caso.