L’interesse generale. A Verona, via al congresso dei pensionati Cgil

0
308

Da domani 21 al 24 febbraio si terrà il XXI Congresso dello Spi Cgil. Attesi all’appuntamento più di un migliaio di partecipanti, tra ospiti e delegati

Da domani 21 al 24 febbraio alla Fiera di Verona si terrà il XXI Congresso del sindacato dei pensionati della Cgil. Titolo scelto per il congresso, “L’interesse generale”. Attesiall’appuntamento più di un migliaio di partecipanti tra delegati, invitati e ospiti in quello che sarà l’ultimo dei congressi delle categorie della Cgil, prima delle assise confederali di marzo.

Molti i temi in discussione: il sindacato del futuro dopo la pandemia, la guerra che sconvolge l’Europa, la pace, l’invecchiamento della popolazione, la crisi sociale ed economica che attanaglia il paese, l’antifascismo militante, i diritti Lgbt.

Ma anche il tema della partecipazione: alle urne vuote, la più grande organizzazione sociale d’Europa ha risposto in questi mesi rilanciando un percorso congressuale fatto di migliaia di assemblee su tutto il territorio nazionale. Le parole d’ordine che il congresso rilancerà sono quattro: stato sociale, rappresentanza, comunità, complessità, tutte sintetizzate nel titolo della manifestazione. 

Le mostre

All’interno del Congresso si potranno visitare la mostra fotografica di Stefano Stranges sulle migrazioni, la mostra con oltre duecento vignette di Altan (il catalogo di questa esposizione è curato da LiberEtà edizioni ed è in vendita) e l’esposizione curata da Tiziano Tancredi di quattro artisti contemporanei le cui opere si concentrano sul rapporto tra sfera politica e sfera personale: Collettivo Fx, Guerrilla Spam, Verdiana Bove e Federica Di Pietrantonio. Avrà spazio anche il lavoro del Centro di Giornalismo Permanente “Ruvide. Storia di lotte e di lavoro”, l’archivio multimediale contenente centinaia di interviste agli uomini e alle donne testimoni delle grandi conquiste operaie e sindacali degli anni Sessanta e Settanta. 

Il calendario, giorno per giorno

Si comincia il 21 febbraio alle ore 14 con la relazione del segretario generale dello Spi-Cgil, Ivan Pedretti. Seguiranno gli interventi di molti ospiti tra i quali il sindaco di Verona Damiano Tommasi, il presidente dell’Anpi Gianfranco Pagliarulo, i segretari di Fnp Cisl e Uilp Uil

Nella giornata del 22 febbraio, spazio a una conversazione con Altan. A seguire, salirà sul palco Pietro Turano, attivista Lgbtqia+ e attore. Sarà poi il turno dei giovani del Centro di Giornalismo Permanente che, nell’ultimo anno, hanno collaborato alla costruzione dell’Archivio storico multimediale dello Spi.

Poi è la volta dello stree-artist Cibo, veronese che fa della sua arte antifascismo militante, trasformando scritte nazifasciste e novax in opere d’arte a tema culinario.

La seconda giornata si chiuderà con il contributo di Reema Kapoor, sindacalista indiana che da anni si batte per i diritti delle donne in tutto il mondo.

Il 23 mattina saliranno sul palco per un talk di confronto Fausto Bertinotti, Luciana Castellina, Sergio Cofferati insieme a Laura Borelli, delegata della ex Saga Coffee, Gabriella Zucchelli, delegata della Corneliani, Antonia Labonia dello sportello sociale dello Spi di Roma – Tor Bella Monaca e Francesco Melis, sindacalista del Nidil Cgil che si occupa anche della sindacalizzazione dei lavoratori Amazon.

Il pomeriggio sarà dedicato al tema ambientale, con un attenzione al riutilizzo dei capi di abbigliamento. Per questo avranno spazio i ragazzi e le ragazze del collettivo Xnovo, giovani romani impegnati nel recupero di vestiti e che fanno della sostenibilità applicata alla moda la propria bandiera. A chiusura della terza giornata sarà ospite Anna Biondi, vice direttrice dell’Ufficio per le attività dei lavoratori dell’Organizzazione internazionale del lavoro

La conclusione del congresso, nella giornata del 24, sarà affidata al Segretario Generale della Cgil Maurizio Landini. A seguire l’elezione degli organismi dirigenti dello Spi-Cgil e l’elezione del Segretario Generale dei pensionati della Cgil.  Nel corso dei lavori è prevista anche la presenza dei candidati alle primarie Pd Stefano Bonaccini ed Elly Schlein

 

Qui puoi leggere il programma completo