LiberEtà novembre. Ecco il nuovo numero

0
289

Il nuovo numero di LiberEtà si apre con una guida utile, agile e pratica su perché, come e dove vaccinarsi contro l’influenza. Ma c’è un altro vaccino che urge: siamo andati nei laboratori dell’Irbm di Pomezia dove è in stato avanzato la ricerca dell’antidoto contro il Covid 19.

A proposito di pandemia, discutiamo i diritti e doveri partendo dall’articolo 2 della nostra Costituzione. Analizziamo poi con la ex ministra Livia Turco gli effetti della pandemia sull’economia e i rapporti sociali: ciò che serve davvero è una politica che ricostruisca la rete di solidarietà e investa nel lavoro di cura.

Quali sono le conseguenze del referendum costituzionale che ha ridotto il numero dei parlamentari? Abbiamo chiesto a Gianfranco Pasquino, docente di Scienza politica, una riflessione intorno alle decisioni politico-istituzionali necessarie per riconsegnare ai cittadini il potere di scelta dei rappresentanti.

La seconda parte del giornale si apre con un colloquio con Pietro Grasso, ex presidente del Senato, sul suo nuovo libro scritto per completare la lettera che il magistrato Paolo Borsellino aveva iniziato a redigere e che avrebbe dovuto inviare agli studenti di un liceo di Padova il giorno in cui fu ucciso dalla mafia.

Poi un racconto dalle scuole. Il futuro è incerto. Intanto diamo la parola agli insegnanti che in queste prime settimane, insieme agli studenti e alle loro famiglie, stanno affrontando difficoltà serie e pesanti.

E ancora: l’impegno per la legalità del sindacato dei pensionati della Cgil sui beni confiscati alle mafie e il racconto del paesologo Franco Arminio dell’Irpinia a distanza di quarant’anni dal terremoto che la devastò.

Per le pagine utili, il super bonus per le ristrutturazioni, gli aumenti delle pensioni d’invalidità, i consigli per abbassare il colesterolo e quelli per chi è interessato a un’auto elettrica. E ancora, consigli su alimentazione, casa, orti e giardini.

Buona lettura!

Come abbonarsi.