LiberEtà a Genova. A Paola Maccioni e David Fratini i concorsi per narrativa e cortometraggi

0
872

Con  Abitare il mondo, reportage in presa diretta dai confini del mondo di una volontaria internazionale, Paola Maccioni vince il concorso “Le mille e una notte”. David Fratini si aggiudica il concorso “Ciak si scrive”, con – Chi fa Otello?, ironica e a tratti esilarante vicenda di un gruppo di ragazzi di colore alle prese con la preparazione e allestimento dell’Otello di Shakespeare.

 

landing_fonte_2 copyIeri, nell’Auditorium dell’Acquario di Genova, appuntamento con la cultura e lo spettacolo con “Le Mille e una storia”,  premio narrativo LiberEtà 2015, e “Ciak si scrive”, per i migliori cortometraggi che quest’anno hanno partecipato al concorso Spi stories.

I vincitori

Per la narrativa ha vinto Paola Maccioni con il racconto Abitare il mondo, reportage in presa diretta dai confini del mondo di una volontaria internazionale, Secondo e terzo premio ex equo per Barbara Ferraro, con il racconto Pane e castagne e Eugenio Vittorio Donise con Accanto al fuoco. I tre racconti sono stati raccolti un un unico volume pubblicato dalla società editrice LiberEtà,

Il vincitore del concorso per cortometraggi “Ciak si scrive” è invece David Fratini con Chi fa Otello?, ironica e a tratti esilarante vicenda di un gruppo di ragazzi di colore alle prese con la preparazione e allestimento dell’Otello di Shakespeare.

Secondo e terzo posto ex equo anche per Felice D’Andrea, con La fabbrica e David Valolao con L’anima nascosta  (clicca qui per vedere i video).

In palio, lo ricordiamo, 2 mila euro per il vincitore e due telecamere GoPro per il secondo e terzo qualificato.