LiberEtà: la festa è a Genova. Ultimo atto in piazza con Carla Cantone e Susanna Camusso

0
762

Si è svolta a Genova, il 27, 28 e 29 maggio la XXI Festa nazionale di LiberEtà, che si è conclusa con il comizio in Piazza delle Feste di Susanna Camusso e Carla Cantone. Ad aggiudicarsi il Premio LiberEtà 2015 è stata Paola Maccioni con il suo racconto Abitare il mondo, mentre il concorso di cortometraggi Spi Stories è stato vinto da David Fratini con Chi fa Otello?. Di seguito riportiamo tutti i materiali della Festa.

Ascolta gli interventi di Susanna Camusso e Carla Cantone

Il welfare crea lavoro: tutte le slide della tavola rotonda

Guarda il video “Il welfare crea lavoro”

Guarda la galleria fotografica delle tre giornate

Ape Car di LiberEtà, la biblioteca su tre ruote (video)

Il libro vincitore del Premio LiberEtà 2015

Il programma della Festa

Guarda i cortometraggi del concorso di corti Spi Stories 2015

Leggi i racconti del Premio LiberEtà

Partecipa al concorso di ricette Buena Pizza Social Food

L’ultima giornata, 29 maggio, si è conclusa in Piazza delle Feste con gli interventi della Segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, Carla Cantone, Segretario generale Spi Cgil, Bruno Sciaccaluga, Segretario generale Spi Liguria, Valter Fabiocchi, segretario generale Spi Cgil Genova e Ivano Bosco Segretario della Cgil didel capoluogo ligure.

Premiati i vincitori dei concorsi di narrativa “Le Mille e una storia” e cortometraggi “Ciak si scrive”

Il 28 maggio, nell’Auditorium dell’Acquario di Genova, appuntamento con la cultura e lo spettacolo con “Le Mille e una storia”,  premio narrativo LiberEtà 2015, e “Ciak si scrive”, per i migliori cortometraggi che quest’anno hanno partecipato al concorso Spi Stories.

I vincitori

Per la narrativa ha vinto Paola Maccioni con il racconto Abitare il mondo, reportage in presa diretta dai confini del mondo di una volontaria internazionale, Secondo e terzo premio ex equo per Barbara Ferraro, con il racconto Pane e castagne e Eugenio Vittorio Donise con Accanto al fuoco. I tre racconti sono stati raccolti un un unico volume pubblicato dalla società editrice LiberEtà. Clicca qui per acquistarlo.

Il vincitore del concorso per cortometraggi “Ciak si scrive” è invece David Fratini con – Chi fa Otello?, ironica e a tratti esilarante vicenda di un gruppo di ragazzi di colore alle prese con la preparazione e allestimento dell’Otello di Shakespeare.

Secondo e terzo posto ex equo anche per Felice D’Andrea, con La fabbrica e David Valolao con L’anima nascosta  (clicca qui per vedere i video).

In palio, lo ricordiamo, 2 mila euro per il vincitore e due telecamere GoPro per il secondo e terzo qualificato.

Una calendario fitto di appuntamenti

Per i tre giorni della Festa di LiberEtà, il museo del Mare ha ospitato la mostra di fumetti Genova per noi, tratta dal progetto “Genova, città amica degli anziani, e realizzati dai ragazzi dell’accademia ligure del fumetto. Ad aprire il fitto programma degli appuntamenti il 27 maggio, presso il museo del Mare, il convegno dedicato all’Europa e alle sue politiche di protezione sociale nei confronti dei 90 milioni di anziani che la abitano.

Sempre il 27,  si è tenuta la cerimonia di premiazione dei Liberattivi, la rete dei diffusori della rivista, attiva in tutta Italia e protagonista dei positivi risultati editoriali (sono circa 140 mila gli abbonati in Italia e all’estero) conseguiti sinora dalla casa editrice LiberEtà.

Il welfare che crea il lavoro è invece l’argomento della tavola rotonda che ha aperto la serie di eventi previsti per il 28 maggio.