Ivan Pedretti confermato alla guida dello Spi Cgil nazionale

0
864

Con il 95% di voti Ivan Pedretti, segretario generale uscente, è stato rieletto alla guida del Sindacato pensionati della Cgil. L’assemblea generale del XXi Congresso nazionale ha così deciso oggi, venerdì 24 febbraio, a margine delle consultazioni tenutesi dopo la quattro giorni negli spazi della fiera di Verona.

Sui duecentocinquantaquattro componenti totali dell’assemblea generale dello Spi, i votanti sono stati duecento trentasei, per un totale di duecentoventicinque voti a favore della rielezione del segretario uscente, pari al 95,4% di coloro che si sono recati alle urne.

Circa mille i partecipanti, tra delegati, ospiti, anche internazionali, invitati e tanti giovani, in un congresso nel quale, a detta di tutti, si è respirata un’atmosfera stimolante e molto inclusiva. Con un occhio di riguardo e di attenzione nei confronti dei giovani e delle loro battaglie: troppo spesso sono lasciati fuori dalla discussione dai massimi livelli istituzionali. Quello guidato da Pedretti è un sindacato che lavora nell’interesse generale, dando risposte e ascoltando le esigenze degli anziani, dei più fragili e delle loro famiglie e si mobilita per le battaglie per portare in prima linea i bisogni delle generazioni più giovani,  che troppo spesso hanno lavori precari e poca speranza nei confronti del futuro.

Ivan Pedretti bresciano di nascita, ha cominciato a lavorare a 15 anni come operaio metalmeccanico, prima in un laboratorio artigiano e poi nella grande fabbrica Mival-Beretta. Oggi è in pensione e dal 3 febbraio 2016 è il Segretario generale dello Spi Cgil, il sindacato che rappresenta quasi due milioni e mezzo di pensionati e di anziani.