Il lavoro sconfigge l’odio. Cinquanta anni dalla strage di piazza della Loggia

0
189

Erano le 10.12 del 28 maggio del 1974 quando in piazza della Loggia, a Brescia, un ordigno viene fatto esplodere in un contenitore della spazzatura durante una manifestazione antifascista indetta per protestare contro una serie di attentati avvenuti nella zona,  provocando otto morti e cento due feriti. Sono gli anni del terrorismo nero. Il giorno prima della strage, un messaggio proveniente da un gruppo di neofascisti e diretto ai quotidiani di Brescia, aveva preannunciato attentati contro gli esercizi pubblici. Le sentenze sono riuscite a ricostruire circostanze e responsabilità dell’attentato di Brescia, evidenziandone la matrice e i suoi legami con l’eversione di destra.

Proprio a distanza di cinquant’anni dalla strage, il prossimo giovedì 23 maggio alle 9.30 al Teatro Sociale di Brescia – via Felice Cavallotti 20 – nel contesto dell’insieme di eventi organizzati dall’associazione “Casa della Memoria”  lo Spi Cgi nazionale insieme allo Spi Cgil di Brescia organizza un incontro dedicato alla commemorazione della strage riflettendo sul futuro e sulle democrazie europee. L’iniziativa intende coinvolgere il mondo sindacale e culturale, sarà orientata alla memoria, alla valorizzazione di testimonianze e riserverà particolare attenzione alla dimensione del futuro delle democrazie.

All’incontro interverranno Tania Sacchetti, segretaria generale Spi Cgil nazionale, Stefano Massini, autore attore e scrittore con un monologo dedicato alla storia della città e del 28 maggio 1974, Francesco Palaia, storico Spi Cgil nazionale, Giorgia Serughetti, filosofa politica Università Bicocca Milano, Sergio Sorgi, sociologo e comunicatore e la riflessione politica di Gianni Cuperlo, deputato. Tante voci che si alterneranno per ricordare, commemorare, riflettere sul presente e sul futuro delle democrazie.

L’ingresso è su prenotazione rivolgendosi alla sede Spi Cgil di Brescia in via Folonari 20.

La registrazione dello scoppio della bomba di Piazza della Loggia

Qui sotto due file dell’audio della strage (materiale de “La casa della memoria”):
La ricostruzione filmata: