Il numero di novembre di LiberEtà

0
557

La copertina del numero di novembre di LiberEtà apre con “il castello di sabbia”: titolo e immagine che fanno riferimento alle numerose promesse non mantenute da parte del governo di destra e che, a distanza di un anno dal suo insediamento, si sono dissolte sotto i colpi della realtà (clicca qui per l’anteprima).

Negli ultimi mesi sono salite le proteste e aumentate le mobilitazioni così come racconta il segretario generale dello Spi Cgil Ivan Pedretti nell’editoriale che ricorda l’alta partecipazione alla manifestazione dello scorso 7 ottobre a Roma. Nelle pagine a seguire facciamo il punto su varie questioni: il Pnrr e i sedici miliardi di opere stralciate da quando la regia del Piano è passata nelle mani di Palazzo Chigi; il ritorno annunciato del Covid e l’emergenza migranti che ha registrato un record di arrivi pari a quello del 2016.

Nello spazio delle interviste trovate quella del nostro direttore a Giancarlo De Cataldo, giudice che da poco ha lasciato la toga per raggiunti limiti di età. “Non esistono decisioni facili nel mestiere di giudice – ci racconta -. Esiste la responsabilità e di conseguenza esiste l’angoscia”. Nella sezione dedicata alla cronaca approfondiamo assieme all’attivista per i diritti umani Gabriella Stramaccioni una questione ancora aperta dalla legge 62 del 2011 secondo la quale un genitore con un figlio fino a sei anni non dovrebbe finire in carcere se non per “esigenze cautelari di eccezionale rilevanza. Invece i bambini dietro le sbarre sono ancora molti.

Nelle pagine blu parliamo di cinema con Io capitano, il film di Matteo Garrone vincitore del Leone d’Argento per la miglior regia alla Mostra del Cinema di Venezia e candidato a rappresentare l’Italia agli Oscar; e parliamo di televisione con un’analisi che rivela come la presenza femminile sugli schermi televisivi sia sottodimensionata.

Con piacere poi condividiamo il fotoracconto di L’ambiente siamo noi, la tre giorni di festa di LiberEtà a Senigallia. Poi Le vie della memoria, il concorso di poesia dello Spi Cgil Abruzzo e Molise, le pagine verdi con la rubrica di Federconsumatori sulla campagna nazionale “Stop alle liste di attesa”, vantaggi e svantaggi dei bicchieri di carta, il grande affare delle previsioni meteo, la sicurezza on line e con Pepeverde la mostra dedicata alla lettura per l’infanzia.

Per abbonarti alla rivista clicca qui