Festa LiberEtà Toscana, appuntamento l’11 settembre

0
586

Si parlerà di lavoro, di salute e anche di spiritualità, alla Festa di Liberetà sul Mare, organizzata quest’anno dallo Spi Cgil Toscana a Orbetello, per il prossimo 11 settembre. Cornice, la suggestiva location della cooperativa di pescatori La Peschereccia, in via Leopardi 9.

La kermesse comincerà alle 10, con i saluti del sindaco di Orbetello Andrea Casamenti e del presidente del Consiglio regionale nonché candidato del centrosinistra per il rinnovo della presidenza della Regione Toscana, Eugenio Giani.

Dopo i saluti si entra subito nel vivo, con la presentazione di  LiberEtà Toscana, il nuovo prodotto editoriale che uscirà in abbinamento con il mensile LiberEtà, a partire dal mese di novembre.

“Mai festa del giornale fu più propizia – spiega il segretario generale dello Spi Cgil Toscana, Alessio Gramolati –, per proporre al pubblico toscano una nuova offerta editoriale che ci ha convinto fin dall’inizio sotto il piano della qualità umana e professionale. Compito dell’inserto regionale, sarà quello di raccontare una regione come la nostra nella sua specificità sociale e culturale, passando per i grandi cambiamenti in atto, a partire dagli scenari che si apriranno con le prossime elezioni regionali”. Alla presentazione interverranno l’amministratore delegato della società editoriale Miriam Broglia, il direttore del mensile Giuseppe Mennella e il redattore Antonio Fico.

Dalle ore 11, tre sessioni che richiamano le rubriche di discussione del sito istituzionale dello Spi Toscana, nate nei mesi della quarantena: Pianeta Terra, Pianeta Salute e Pianeta Cielo. Per “Pianeta Terra”, in particolare, interverranno Sergio Cofferati e Marco Tognetti. Il lavoro e i diritti saranno al centro del primo dibattito. Quindi sarà la volta di “Pianeta Salute” con Maria Chiara Cavallini e Stefano Grifoni, che avrà come focus il rapporto tra anziani e sanità regionale. Infine Pianeta Cielo, una sessione dedicata alla spiritualità, con ospite Vannino Chiti. L’ ex presidente della Regione Toscana, da studioso del rapporto tra cattolicesimo e sinistra, ha portato alle stampe varie pubblicazioni proprio sui temi  dell’incontro. Conduce Guelfo Guelfi, Spi Cgil Toscana.

La Festa si chiuderà con uno spettacolo di Alessandro Benvenuti dal titolo eloquente: “Dalla Sieve al mare, puttana la miseria c’era il coronavirus!”. A seguire un’intervista incrociata tra Alessio Gramolati e l’artista fiorentino. “La Sieve è un affluente dell’Arno su cui sia io che Benvenuti siamo cresciuti. Il tema è il viaggio attraverso il tempo e lo spazio. Abbiamo vissuto entrambi dagli anni Settanta in poi, stagioni diverse, con la presunzione di essere rimasti coerenti con noi stessi, e con noi tanta parte della nostra generazione. Ma anche il presente e l’emergenza Covid ci possono insegnare qualcosa su noi stessi e sul tempo che viviamo”. Ospite della parte finale dell’evento, Stefano Landini, responsabile organizzazione dello Spi Cgil nazionale.

 

 

 

IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA FESTA

 

Ore 10.00

Saluti con Andrea Casamenti – Sindaco di Orbetello e Eugenio Giani – Presidente Consiglio Regione Toscana

 

Ore 10.20

LiberEtà Toscana si presenta con Miriam Broglia (Amministratore Delegato), Giuseppe Mennella (Direttore) e Antonio Fico (Redattore)

 

Ore 11.00

Pianeta Terra con Sergio Cofferati e Marco Tognetti;

Pianeta Salute con Maria Chiara Cavallini e Stefano Grifoni;

Pianeta Cielo con Vannino Chiti – Conduce Guelfo Guelfi, Spi Cgil Toscana

 

Ore 12.15

Dalla Sieve al mare, puttana la miseria c’era il coronavirus! Alessandro Benvenuti intervista Alessio Gramolati che intervista Alessandro Benvenuti – con la partecipazione straordinaria di Stefano Landini (Responsabile Organizzazione Spi Cgil nazionale)