Manovra, i sindacati dei pensionati presentano gli emendamenti

0
461

I sindacati dei pensionati si sono ritrovati in piazza il 16 novembre per chiedere una manovra più equa. E ora è venuto il momento di chiedere al Parlamento interventi concreti. Per questo Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil hanno mandato al governo e al Parlamento diversi emendamenti alla legge di bilancio.

In particolare si tratta di richieste specifiche di modifica sul tema della rivalutazione delle pensioni, sulla 14esima e sulla non autosufficienza. A spiegare l’operazione è il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti in un video pubblicato sul suo profilo Facebook.

“Con il primo emendamento – dice Pedretti – chiediamo una piena rivalutazione per tutte le pensioni fino a 7 volte il trattamento minimo. Il secondo riguarda la 14esima perché vogliamo aumentare gli aventi diritto oltre i 1.000 euro. Il terzo è sulla non autosufficienza per dare al paese una legge di civiltà”.

I sindacati saranno vigili e presidieranno il Parlamento giorno per giorno con una serie di iniziative e mobilitazioni, per verificare se l’aula risponderà agli obiettivi che i sindacati dei pensionati si sono posti.