mercoledì 17 Aprile 2024
Home STILI DI VITA Costume e Società 4 novembre 1966, cinquant’anni fa l’alluvione di Firenze. Il ricordo di quell’eco universale di solidarietà

4 novembre 1966, cinquant’anni fa l’alluvione di Firenze. Il ricordo di quell’eco universale di solidarietà

0
4 novembre 1966, cinquant’anni fa l’alluvione di Firenze. Il ricordo di quell’eco universale di solidarietà

Firenze. Sabato 22 ottobre alle 9,30 nella Cappella dei Pazzi in piazza Santa Croce il quartiere 1 con lo SPI Cgil – Lega Firenze Q.1 presenta il video “Alluvione 1966. Da Firenze un’eco universale di solidarietà”, un documentario che racconta l’alluvione attraverso testimonianze di chi ha vissuto quei drammatici giorni, ma anche l’esempio straordinario di solidarietà fra cittadini fiorentini e giovani provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. All’iniziativa parteciperanno Erasmo D’angelis, coordinatore di “Italiasicura”, Pierluigi Bersani, “Angelo del Fango” nel 1966 ed Ivan Pedretti, Segretario generale Spi-Cgil Nazionale.

Il programma

La celebrazione del cinquantesimo anniversario dell’alluvione di Firenze ci dà l’opportunità di gettare un ponte fra il vissuto degli anziani e le conoscenze, le aspettative, i sogni dei giovani che guardano al futuro. L’obiettivo è far sì che i nostri valori di riferimento non restino negli scantinati della memoria, ma vivano nella coscienza dei nostri nipoti e delle generazioni che verranno. Per questo riteniamo importante non perdere il patrimonio che ci lascia l’alluvione di Firenze come esempio straordinario di solidarietà fra cittadini fiorentini e giovani provenienti da ogni parte d’Italia. Il progetto, in collaborazione con il presidente del Quartiere 1 Centro storico, entrerà nel circuito “Progetto Firenze 2016”.

In termini concreti il progetto si è tradotto nella realizzazione di un filmato che rappresenta visivamente l’alluvione con le testimonianze che raccontano le esperienze rimaste indelebili. Per trovare i testimoni sono stati effettuati vari incontri con gli anziani dei centri sociali del quartiere Centro e con l’Auser. Sono state raccolte circa quaranta testimonianze che rappresentano un affresco anche inedito di esperienze drammatiche e di tanta solidarietà che si è spontaneamente manifestata nei condomini, sulle barche, sui tetti, sugli alberi, nelle cantine da parte di donne e uomini non solo fiorentini, e di tanti giovani italiani e stranieri.

 

Il filmato è a cura di Giovanni Pellegrineschi. Con la collaborazione della biblioteca nazionale di Firenze sono state raccoltetestimonianze inedite degli “angeli del fango”, cioè dei giovani che si prodigarono generosamente per salvare persone, libri e opere d’arte. Da Firenze in poi questo spirito di solidarietà si è sempre ritrovato in tutte le catastrofi naturali. E di questo ne portiamo memoria.