La Cgil sta manifestando in queste ore al porto di Siracusa per chiedere lo sbarco immediato dei migranti della Sea Watch, da oltre 10 giorni in attesa davanti alle coste siciliane. Alla manifestazione hanno stanno prendendo parte anche i pensionati dello Spi che chiedono a gran voce più umanità e solidarietà. Anche il segretario generale dello Spi Cgil Ivan Pedretti ha ricordato poco fa dalla sua pagina facebook che bisogna impegnarsi “Contro l’odio e l’indifferenza” e aggiunge: “Lasciateli sbarcare!”

Già due giorni fa Pedretti aveva commentato la vicenda della Sea Watch: “Quello che sta succedendo a poche miglia dalle coste della Sicilia è l’ennesima vergogna. Un inutile e gravissimo atto di forza che il governo italiano sta facendo ai danni di persone che portano sul proprio corpo i segni delle violenze e delle torture. Gli Stati europei non possono continuare a voltarsi dall’altra parte e a fare finta di niente. Abbiamo davvero bisogno di un profondo processo di riforma di questa nostra Europa se vogliamo che queste cose non accadano mai più”.

In campo è scesa tutta la Cgil, per ricordare che il governo gialloverde non solo sta mettendo in difficoltà i migranti che restano al largo senza poter sbarcare. Ma sta anche attuando pericolose politiche come il decreto sicurezza che non garantisce affatto né sicurezza né ordine pubblico. Bisogna invece affrontare il problema delle migrazioni in modo strutturale, governandolo per davvero.