Tempo di preparazione

0
930

Il freddo intenso e magari qualche fiocco di neve purificano la terra e la preparano ad accogliere le prime semine. Con la natura che rallenta il suo ritmo, anche l’orto non è così rigoglioso come in altre stagioni. Anche se a ben vedere si tratta di una fase di stasi soltanto apparente: è infatti il momento ideale per dedicarsi alla sistemazione dell’attrezzatura, alla programmazione delle semine e alla predisposizione delle nuove colture. Luna crescente: dal 1° all’11 e dal 29 al 31; Luna calante: dal 13 al 27.

Nell’orto

Ci sono le raccolte da fare, tuttora generose di cavoli, porri, valerianella, verze. In Luna crescente si dovranno invece seminare in semenzaio cavolfiori, cavolo broccolo, rucola. In Luna calante sarà tempo di mettere a dimora in piena terra i bulbilli di aglio e di cipolla invernale e di seminare in semenzaio lattuga, radicchio estivo, ravanello, sedano, valerianella.

In giardino

In giardino si guarda avanti, si dividono gli spazi, si getta il cuore oltre l’inverno. Con la Luna crescente è il momento di seminare in semenzaio azalee, begonie, primule, tuberose e bulbi a fioritura primaverile. Seminare piselli odorosi, viole, violacciocche, zinnie. Mettere a dimora e/o trapiantare alberi, arbusti e rampicanti a foglia caduca e rosai a radice nuda. Piantare anche i bulbi dei gladioli e preparare il terreno per avere le fragole in mezzo ai fiori. In Luna calante lavorare superficialmente il terreno aggiungendo concimi organici. Eliminare i rami morti, spezzati e inclinati di alberi e arbusti spoglianti.