Orti
Nelle ore più calde della giornata, quando il terreno non è gelato, con la fase di Luna calante è il momento di vangare il terreno asciutto con letame, compost e sabbia silicea se il terreno è argilloso. Seminare l’aglio. Seminare e trapiantare ortaggi da radice come rape, barbabietole e carote. Se poi si hanno le piante da frutto, concimare con il letame, meglio se bovino. Coprire la concimazione con paglia e terreno. Fare trattamenti a base di rame (poltiglia bordolese) contro i funghi. In Luna crescente prelevare da mandorli e albicocchi le marze, ovvero rametti giovani di un anno di 10-15 cm della pianta da riprodurre, da conservare al freddo e al buio. Si possono prendere anche talee di fico e di olivo da far radicare in serra.

Giardini
Con la Luna calante eliminare dai rampicanti – passiflore, clematidi, rose e gelsomini – i rami secchi. Pulire gli attrezzi, affilarli, disinfettarli e trattarli con olio protettivo. Mentre nelle ore centrali di belle giornate asciutte dare aria alla limonaia, anche per togliere accumulo di umidità. In Luna crescente mettere a dimora piantine di camelie, rododendri e azalee. Preparare il terreno per avere le fragole in mezzo ai fiori. Fare talee legnose (7-8 cm) di more senza spine, da mettere a radicare in vasi con terriccio molto inumidito.