Morto Smuraglia. L’avvocato-partigiano che difendeva la Costituzione

0
133
CARLO SMURAGLIA PRESIDENTE EMERITO ANPI

È morto a Milano, città in cui viveva, Carlo Smuraglia, partigiano, presidente onorario dell’Anpi, avvocato e accademico, eletto tre volte senatore della Repubblica. “Il suo nome resterà nella storia di questo Paese”. 

È morto a Milano, città in cui viveva, Carlo Smuraglia, partigiano, presidente onorario dell’Anpi, avvocato e accademico, eletto tre volte senatore della Repubblica. Nato ad Ancona nel 1923, avrebbe compiuto 99 anni il prossimo agosto. Nel 1944, da giovane studente universitario, Smuraglia, si arruola volontario nel Gruppo di combattimento “Cremona” con cui partecipa alla guerra di Resistenza sul fronte adriatico fino alla resa delle forze nazifasciste a Venezia. 

A dare la notizia della sua scomparsa è l’Associazione nazionale partigiani d’Italia di cui Smuraglia è stato presidente dal 2011 fino al 2017. “Con immenso dolore annunciamo la scomparsa del nostro presidente emerito” – si legge sul sito social dell’Anpi – Il suo nome resterà nella storia di questo Paese per l’appassionata partecipazione alla Resistenza, lo strenuo impegno per la piena attuazione della Costituzione, dei diritti, della democrazia. Tutta l’Anpi nel ricordare l’umanità, la forza e la sapienza con cui Smuraglia ha presieduto l’Associazione si stringe al dolore della moglie Enrica, dei figli e dei nipoti”. 

Carlo Smuraglia verrà salutato, venerdì 3 giugno, alle ore 11.00, nella Casa della Memoria di Milano (via Confalonieri 14). La camera ardente si aprirà, nello stesso luogo, a partire dalle ore 10.