Lunghe giornate e raccolti abbondanti

0
1170

Il Sole, la luce e l’aria sempre più calda donano fiori e raccolti. Che abbondano nell’orto, nel frutteto e sul balcone. C’è da fare. Le alte temperature chiedono di annaffiare. Le giornate si allungano. Luna calante: dal 1° al 4 e dal 21 al 30; Luna crescente: dal 6 al 19 giugno.

Nell’orto

In semenzaio, all’aperto, seminare nei giorni di Luna calante radicchio di Chioggia, porri e sedano. A dimora all’aperto è il momento di seminare bietola da coste e finocchi. Ombreggiare i semenzai e cimare angurie e meloni. Effettuare il diradamento dei grappoli d’uva per avere una crescita equilibrata di quelli rimasti. Raccogliere l’aglio e la frutta ben matura da conservare. In Luna crescente raccogliere dragoncello, melissa, menta, provvedendo poi all’essiccazione delle foglie per poterle conservare a lungo. Seminare all’aperto cardi, fagiolini e fagioli rampicanti. Riprodurre le fragole attraverso gli stoloni, i rami laterali attaccati alla base.

In giardino

In Luna calante annaffiare regolarmente il tappeto erboso e le siepi messe a dimora in primavera o in autunno. Riprodurre il rosmarino per talea. Cimare il crisantemo. Potare arbusti sfioriti come forsizia e melo cotogno giapponese. Estrarre e riporre i bulbi sfioriti. In Luna crescente seminare all’aperto le annuali: campanula, digitale, garofano, primula, violacciocca. Posizionare all’aperto le piante di agrumi in vaso, in zona luminosa, ma evitando l’esposizione ai raggi diretti del Sole. Mettere a dimora bulbose e tuberose a fioritura estiva.