Orti e giardini di settembre

0
1334

Nell’orto
Oltre che alle ultime raccolte, l’orto ci chiama anche alle semine, da fare all’aperto, con la Luna calante, per prezzemolo, ravanello, finocchio, radicchio, rapa, spinacio. Trapiantare inoltre il porro (tardivo) e raccogliere gli ortaggi in quantità e conservarli sott’olio, sott’aceto e agrodolce. Moltiplicare per talea il rosmarino e la salvia. Cominciare la vendemmia. Raccogliere i peperoncini e le zucche esponendole in pieno sole per favorire la piena maturazione. Ancora semine in Luna crescente, ma di crescione e lattughino da taglio. Trapiantare bietola da costa, cicoria. Eliminare le foglie che ricoprono i frutti non molto maturi degli ortaggi estivi.

In giardino
Ci siamo, è il momento di pensare innanzitutto a trovare spazio in ambienti riparati per le specie sensibili ai primi freddi autunnali. Asportare i boccioli sfioriti sulle ornamentali annuali o perenni per prolungarne la fioritura. Nei giorni di Luna calante potare la lavanda e fare anche le talee tagliando rametti di circa 10 cm da interrare in piccoli vasetti con terriccio misto di terra e torba. In Luna crescente seminare in coltura protetta le annuali da fiore. Seminare invece all’aperto calendula, convolvolo, papavero, primula e i tappeti erbosi. Mettere a dimora bulbose a fioritura primaverile come anemone, bucaneve, croco, giacinto.