Otto sportelli per informare e sostenere anziani non autosufficienti e le loro famiglie. L’iniziativa parte dello Spi Cgil di Firenze che dalla settimana prossima, in alcune delle proprie sedi del territorio metropolitano (vedi sotto), mette a disposizione i propri volontari per offrire servizi di consulenza, assistenza, orientamento e compilazione modulistica.

Secondo le stime, gli anziani non autosufficienti over 65 in tutta la Ausl Toscana Centro, e cioè nell’area Area Fiorentina Mugello, Empolese Valdarno Inferiore, è complessivamente di circa 28mila persone di cui più di 9mila su Firenze.

A tale proposito lo Spi Cgil di Firenze aveva condotto nei mesi scorsi l’indagine “Famiglie e non autosufficienza”, mettendo in evidenza dati difficilmente contestabili: la drammatica mancanza di servizi continua a scaricarsi sulle famiglie. E c’è ancora poca informazione sui servizi e sui diritti di cui dovrebbero godere le persone affette da disabilità e i loro congiunti.

Da qui nasce l’idea dello Spi Cgil Firenze di aprire uno sportello sociale denominato Spi-Na, dedicato in particolar modo, ma non solo, a tutti coloro che si trovano a fronteggiare i problemi connessi alla non autosufficienza. Gli sportelli hanno ognuno un referente a cui rivolgersi, e riceveranno principalmente su appuntamento, fanno sapere dal sindacato.  «Il nostro obiettivo – spiega la responsabile dell’iniziativa Chiara Tozzi – è mettere le persone in condizione di conoscere i loro diritti, poterli affermare e poterli godere».

Per lo Spi Cgil è necessario inoltre arrivare a una legge sulla non autosufficienza: «Abbiamo bisogno di più servizi a domicilio, di investire decisamente nell’assistenza sociosanitaria, bisogna riqualificare il lavoro di cura di assistenti familiari e badanti».

«Servono strutture sanitarie di prossimità, letti di cure intermedie, case della salute dove collaborano tutti i professionisti del sociale e sanitari, ripensare le politiche dell’abitare investendo in immobili su misura per anziani con protezione sociale. Insomma davvero è secondo noi indispensabile un quadro normativo di riferimento nazionale».


GLI SPORTELLI SPI-NA SONO APERTI SU APPUNTAMENTO PRESSO LE SEGUENTI SEDI

Firenze: Via Tavanti, 3 (2 piano); Chiara Tozzi 3480710297

Bagno a Ripoli (Grassina): Via Chiantigiana, 156; Roberta Tucci 3534328874

Borgo San Lorenzo: Via Martin Luther King, 3; Graziano Corzanelli 0558402620

Campi Bisenzio: Via B. Buozzi, 77; Laura Bellacci 3501939278

Castelfiorentino: Piazza delle Fiascaie, 3; Annamaria Chesi 3427914593

Certaldo: Via XX Settembre, 18; Romoletta Salvadori 0571668060

Figline Valdarno: Piazza San Francesco D’Assisi, 3; Gianna Maschiti 3340551820

Fucecchio: Via Landini Marchiani, 13; Fabio Gozzi 3477757245

Per informazioni, inviare una e-mail a spina@firenze.tosc.cgil.it, responsabile Chiara Tozzi Cell. 3480710297.