Pistoia. Contro le truffe agli anziani, lo Spi Cgil promuove incontri in tutta la provincia

0
1015

C’è anche chi si finge addetto dell’acquedotto per entrare in casa di una persona anziana con la scusa di un controllo alle tubature del gas che potrebbe aver rotto inavvertitamente. Una volta entrato, per rendere la scena più reale, fa scoppiare qualche fumogeno, facendo credere al malcapitato che la sua vita è in pericolo. Il più, a questo punto, è fatto: basta invitare il proprietario dell’appartamento a lasciare la casa prima possibile e a portare con sé soldi, gioielli e oggetti di maggior valore. Poi non resta che rubargli tutto. Alla signora Fedora, 83 anni, e al marito è accaduto proprio questo. Ed è solo un esempio tra i tanti riportati su giornali e siti on line di  Pistoia e provincia. Cosa fare per difendersi? Lo Spi Cgil di Pistoia ha scelto di promuovere, sul tema, incontri con la popolazione in tutta la provincia. “Non ci casco”, questo il titolo dell’iniziativa, viene svolta anche con la presenza di esperti della Polizia di Stato. La prima iniziativa, cui ha partecipato il vice questore di Pistoia, Paolo Cutolo, si è svolta a Montale Agliana. Le altre seguiranno i prossimi mesi.