sabato 22 Giugno 2024
Home Questo Mese La sanità non può attendere. Il numero di dicembre di LiberEtà

La sanità non può attendere. Il numero di dicembre di LiberEtà

0
La sanità non può attendere. Il numero di dicembre di LiberEtà

La sanità non può attendere. È il grido di allarme con cui si apre il nuovo numero di LiberEtà. I soldi del Mes servono, e subito. La seconda ondata della pandemia sta mettendo a dura prova il sistema sanitario, nuovamente colto impreparato. Troppe le lacune, tante le emergenze. L’Italia non può rinunciare alle risorse messe a disposizione dall’Europa.

A seguire, l’appello di Flavio Insinna, testimone della campagna per l’utilizzo della app Immuni.

A proposito di pandemia, siamo andati nelle scuole, di nuovo vuote, per capire cosa sta accadendo a studenti e docenti tornati alle limitazioni e ai disagi della didattica a distanza. La parola del mese è “pazienza”, appropriata per interpretare i lunghi mesi difficili che ancora ci attendono.

Abbiamo poi analizzato in che rapporto il virus abbia inciso e sarà destinato a incidere sempre di più sulle forti diseguaglianze economiche e sociali di questa nostra epoca. Serve forse tornare a quella solidarietà che fonda anche il nostro dettato costituzionale. Ecco perché è importante ripensare a politiche redistributive della ricchezza.

Il numero di dicembre di LiberEtà ospita l’intervista al noto scrittore e magistrato Giancarlo De Cataldo che ci racconta la sua Italia. E a seguire, un incontro con l’attore toscano Alessandro Benvenuti.

Il mese di dicembre del 1970 segna la conquista di un diritto moderno: la legge sul divorzio. Abbiamo ricostruito il clima politico e culturale del tempo nel quale maturò quella conquista.

Infine, per le pagine utili, viaggio a Guarcino, in provincia di Frosinone, per un progetto di rigenerazione urbana. Nelle altre pagine: una riflessione sull’emergenza climatica; un po’ di consigli per l’alimentazione durante le feste; le ricette; le curiosità della scienza; i suggerimenti per la casa, gli animali domestici, gli orti e i giardini. E, per finire, l’evasione dell’oroscopo e del cruciverba.

In omaggio con il numero di dicembre il calendario 2021 realizzato in collaborazione con Almanacco Barbanera.