mercoledì 30 Novembre 2022

Il mondo è servito. Persone e ricette che migrano

Frida Nacinovich in , Pagine: 152

Prezzo:  11,00
Torna indietro

Per l’umanità le migrazioni sono una realtà di sempre e tutte avvengono per la stessa motivazione: trovare migliori condizioni di vita. Una storia antica, cui sono legate anche le esperienze di undici donne e uomini narrate in questo libro. Un piccolo, grande viaggio nel quale l’autrice incontra chi ha dovuto lasciare la sua terra natìa per lavorare e vivere alle nostre latitudini.

Tra le poche cose che ognuno di loro è riuscito a portare con sé ci sono le ricette dei piatti tradizionali gustati in famiglia. Cibo quotidiano o preparato in occasione delle feste che, a migliaia di chilometri di distanza dalla terra d’origine – si pensi alla pasta che i migranti italiani hanno fatto conoscere e apprezzare in tutto il mondo – si trasforma in un simbolo di convivialità, in uno scambio di saperi, oltre che di sapori.

Chi lascia il proprio paese non ha bisogno di una valigia o di un trolley per portare con sé una ricetta, perché gli rimane nel cuore, come i ricordi più belli della propria terra e dei propri affetti. Insieme ai cammini, ai viaggi della speranza, lungo i binari e in mezzo al mare, le ricette arrivano qui, grazie a chi poi ce ne fa dono e come quasi sempre accade alle cose che contano nella vita non hanno bisogno di spazio. Perché ovunque si cucinino le ricette imparate dai genitori, lì c’è casa.

Frida Nacinovich. Giornalista professionista, inizia l’attività nel 1995 collaborando con i quotidiani Liberazione e il manifesto, nel 1998 viene assunta a Liberazione, diretta da Sandro Curzi. Inviata parlamentare, vincitrice del premio Sulmona nel 2000, è stata coautrice del libro Ditelo a Sparta (Graphos) sulla guerra nei Balcani; di Una finestra al quarto piano (Ediesse), con Franco Garufi e Andrea Montagni; e de Le cinque bandiere – 19672013 (Punto Rosso), ancora con Montagni. Collabora con la Rai e con Sky in televisione. Dal 2014 al 2017 è assistente politica dell’europarlamentare Curzio Maltese (Gue/Ngl) a Strasburgo e Bruxelles. Nel 2018 esce Con parole loro. L’amore per il lavoro nella tempesta del postfordismo, Ediesse collana Materiali. È notista politica del mensile telematico Reds della Filcams Cgil, e sul bisettimanale della Cgil Sinistra sindacale (www.sinistrasindacale.it) continua a raccontare il lavoro nell’epoca della crisi.

Sfoglia il nostro catalogo libri

- Advertisement -

Più letti