lunedì 15 Aprile 2024
Home News EVENTO ANNULLATO. L’uguaglianza fa la differenza, 8 ottobre, Premi LiberEtà

EVENTO ANNULLATO. L’uguaglianza fa la differenza, 8 ottobre, Premi LiberEtà

0
EVENTO ANNULLATO. L’uguaglianza fa la differenza, 8 ottobre, Premi LiberEtà

Ci troviamo costretti a sospendere l’evento previsto per giovedì 8 ottobre a Roma. Ci scusiamo con tutti i partecipanti, i finalisti dei concorsi e tutti coloro che hanno manifestato l’interesse a seguire l’evento in diretta streaming. Sarà nostra cura comunicarvi una nuova data appena possibile con l’augurio di premiare al più presto i finalisti e i vincitori.

 



Tutto pronto per i Premi di LiberEtà. Appuntamento per l’8 ottobre a Roma e in diretta streaming per l’evento dal titoloL’uguaglianza fa la differenza“. Nel corso dell’iniziativa, condotta da Neri Marcorè, verranno premiati i vincitori dei tre concorsi indetti da LiberEtà e dal sindacato dei pensionati della Cgil.

L’evento sarà un’occasione per parlare di disuguaglianze insieme a esperti con cui riflettere su quali strade è possibile percorrere per ridurre le differenze che il Covid ha ulteriormente aggravato. Disuguaglianze sociali, economiche, di accesso alle cure mediche o all’istruzione. Ne discuteranno le docenti Nadia Urbinati ed Elena Granaglia, il segretario generale della Cgil Maurizio Landini e il segretario generale dello Spi Ivan Pedretti. Punto di partenza, le opere finaliste del concorso di cortometraggi Spi Stories quest’anno dedicato al tema delle disuguaglianze. Ottocento i cortometraggi arrivati da tutto il mondo, tre i finalisti, proclamazione del vincitore durante l’evento.

Ma anche il Premio Letterario di LiberEtà, giunto ormai alla sua ventitreesima edizione, offrirà lo spunto per parlare di diseguaglianze, a partire da storie di impegno civile, sociale e politico. Quest’anno sono più di ottanta i racconti arrivati. Tre finalisti anche in questo caso. Uno il vincitore. In premio avrà la pubblicazione del suo racconto.

Infine, la prima edizione del premio Guido Rossa, pensato con l’obiettivo di raccogliere storie di militanza e di impegno a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta. Non c’è una rosa di finalisti ma un solo vincitore che verrà proclamato l’8 ottobre.

Tante le sorprese e gli interventi che si alterneranno sul palco, ospiti in collegamento e contributi video, dall’Italia e dall’estero. 

L’ingresso all’evento è limitato (per informazioni multimedia@libereta.it). Ci sarà però la diretta streaming a partire dalle ore 17.30 sul sito di LiberEtà e anche sulla sua pagina Facebook e sul canale Youtube.

Scarica il programma

[Informativa trattamento dei dati personali in formato audio-video raccolti in occasione di eventi]