È la Residenza Sanitaria Assistita Felicia della Spezia la prima tappa di un percorso che porterà la campagna “Controlla la tua pensione- Riscuoti i tuoi diritti!”, organizzata dallo Spi Cgil spezzino, all’interno delle case di cura di tutto il territorio.

La campagna, volta a rendere esigibili i diritti inespressi dei pensionati come il recupero di 14esima, assegni familiari, disabilità, maggiorazioni, e attiva da diversi mesi in tutta la provincia, ha già visto gli operatori dello Spi concludere 1500 pratiche, recuperando dall’Inps una somma complessiva di oltre 600mila euro. Un lavoro capillare di controllo pensioni, svolto nelle sedi dello Spi ed all’esterno, nei mercati, nelle piazze, utilizzando l’ufficio mobile allestito all’interno di un furgone.

“La campagna ha avuto una grande risposta, e non solo in termini di risultati concreti ottenuti” – dice Carla Mastrantonio, Segretaria provinciale dello Spi Cgil della Spezia. “I cittadini non recuperano solo i loro soldi, ma la fiducia in un sindacato che non rimane chiuso nelle sue sedi, ma esce e si confronta con la realtà quotidiana dei pensionati e dei lavoratori, portando idee, proposte e servizi direttamente sul territorio, nei luoghi pubblici di interesse ed aggregazione”. Un modo dunque per avvicinarsi alle persone e mettersi in ascolto dei problemi delle persone.

Nei prossimi mesi i volontari dello Spi di La Spezia andranno a trovare tanti pensionati nelle venti strutture residenziali per anziani della provincia. Un lavoro lungo e intenso che proseguirà per tutto il prossimo anno.