mercoledì 20 Gennaio 2021

Valente Andruccioli

Montecchio (PU) – 25 Marzo 2020

Lo Spi e la Cgil di Montecchio piangono la scomparsa di Valente Andruccioli, avvenuta ieri, all’età di 92 anni.

«È stato uno storico collaboratore del Sindacato Pensionati di Montecchio sempre al nostro fianco per rendere più grande la CGIL – scrive la Cgil di Montecchio –, la sua precisione e la sua dedizione lo hanno sempre visto vicino ai pensionati e ai loro bisogni. Il rapporto con gli iscritti e il suo attivismo nella preparazione delle varie iniziative sindacali sono stati un esempio positivo per coloro che hanno operato nella sede di Montecchio. Una presenza costante durata molti anni, per cui in tanti l’hanno conosciuto, e lo ricordano».

«Ho conosciuto Valente 15 anni fa – scrive Laura Aiudi, segretaria confederale provinciale – quando è iniziata la mia avventura in Cgil come responsabile del Caaf di Montecchio. Lo chiamavano il ‘colonnello’ e dopo averci parlato anche per solo cinque minuti si capiva subito il motivo di quel soprannome: era un uomo risoluto, in apparenza un po’ burbero, uno sguardo severo e una voce dal tono potente. Ci andavo d’accordo con Valente, perché i finti burberi come lui sono in realtà persone cortesi e bonarie. E lui era, proprio un finto burbero. Era un riferimento per gli anziani della zona, li seguiva uno ad uno, era il loro collegamento con la Cgil. Ricordo con un sorriso le sue risposte al telefono. ll suo proverbiale “Pronto Cgil!” pronunciato con quel vocione suonava più come una minaccia che come un invito. E ricordo le risate che riuscivamo a strappargli noi “giovanotti” come ci chiamavi lui.
Ciao Valente grazie di tutto».