domenica 26 Giugno 2022

Vogliamo onorare la loro esistenza e non vogliamo che restino numeri. Perché hanno nome e cognome, storie vissute, da vivere e tramandare.

Perché medici e infermieri che li hanno visti morire, o i familiari che non hanno potuto dare loro neanche l’ultimo saluto, ne avvertivano, gli uni, la sofferenza, e gli altri il dolore per non poter, ogni giorno, scambiare con loro sentimenti profondi.

Perché i loro parenti, come gli amici, i colleghi o un amore, per settimane hanno potuto solo immaginarli in quelle stanze della speranza dove in solitudine ci hanno invece lasciati.

«Per loro che vanno e per noi che restiamo – ha scritto il poeta Franco Arminio – diamo un posto a questo dolore».

Pasquale Mancinelli

Fano (PU) – 24 Marzo 2020

Era un collaboratore dello Spi Cgil di Fano, Pasquale Mancinelli. Aveva 86 anni, ma ha continuato sino alla fine a distribuire le tessere agli iscritti al Sindacato pensionati italiani Cgil e a raccogliere abbonamenti per LiberEtà.
Una vita, la sua, vissuta nel segno della partecipazione alla vita democratica del Paese, sempre presente alle mobilitazioni e alle manifestazioni promosse per difendere i diritti dei lavoratori, prima, e poi delle pensionate e dei pensionati. «Ci stringiamo attorno alla famiglia – è il messaggio dello Spi Cgil di Pesaro e Urbino – alla quale rivolgiamo le nostre più sentite condoglianze».

Il manutentore

Pisa Marzo 2020

 

 

 

 

 

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

www.facebook.com

download pdf

Ettore Pizzuti

Treviso – 16 Aprile 2020

Ci ha lasciati a 67 anni appena compiuti, Ettore, dopo che la sua malattia si era aggravata nelle ultime settimane. Era nato a Riese Pio X° (TV). Giovanissimo, va lavorare in un mobilificio e dopo aver compiuto 16 anni entra nell’azienda San Remo Confezioni, la più grande fabbrica tessile della provincia di Treviso con oltre 5.000 addetti.
La sua capacità di dialogo e di rappresentare i diritti di lavoratori e lavoratrici, lo fa diventare Segretario della sezione del Pci e delegato sindacale di questa azienda. Per qualche anno ricopre il ruolo di funzionario della categoria dei tessili (Fulca-Filtea Cgil) e collabora con l’Inca Cgil della zona di Montebelluna, maturando esperienza professionale sulle tematiche previdenziali.Con la crisi dell’azienda San Remo, agli inizi degli anni Novanta, Ettore lascia l’azienda a fa una breve esperienza lavorativa presso una cooperativa edile. Successivamente, con l’esperienza maturata all’Inca, va a lavorare prima come funzionario del patronato della Confesercenti e poi come Direttore del Patronato della Cna, fino al raggiungimento della pensione. Da allora comincia a collaborare con lo Spi Cgil di Treviso con molto entusiasmo e una grande capacità di dare risposte ai bisogni dei pensionati: grazie al suo lavoro, molti hanno scelto poi di iscriversi allo Spi Cgil. Nella sua attività è stato sempre sostenuto dalla moglie Carla – conosciuta alla San Remo Confezioni – che con lui ha condiviso l’attività politica e sindacale nel loro territorio. «Grazie Ettore e un abbraccio a Carla e famiglia» è il saluto che glli rivolgono le compagne e i compagni dello Spi Cgil di Treviso.

I am text block.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block.

 

 

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

www.facebook.com

download pdf