spezia partigiani

Pubblicato il 14 lug 2017

La Spezia. Progetto Memoria dello Spi Cgil, più di 1000 gli studenti coinvolti⁩

Diciannove Istituti scolastici della Val di Vara e Val di Magra visitati, più di mille studenti incontrati. Sono questi i numeri che raccontano l’edizione 2016-2017 del Progetto “Memoria Scuola Democrazia” ideato e organizzato dallo SPI CGIL della Spezia in collaborazione con FLC CGIL, Anpi, Museo Audiovisivo della Resistenza, Centro Studi e Formazione CdLT La Spezia e Arci. Un progetto finalizzato alla realizzazione di incontri formativi e partecipativi con gli studenti sui temi della Democrazia, della Costituzione, della Resistenza e della storia del territorio e del nostro Paese.

 

“Memoria Scuola Democrazia” ha visto attività in aula sul tema dei valori fondamentali della Costituzione, proiezione video relativi al tema (Neri Marcorè in, La Rinascita del Parlamento, Piero Calamandrei Costituzione e gioventù), testimonianza diretta da parte di ex partigiani e/o ribelli e visite guidate al Museo Audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo.

 

Questa mattina, presso la Camera del Lavoro della Spezia, il segretario generale della CGIL Matteo Bellegoni e la segretaria provinciale SPI CGIL della Spezia Carla Mastrantonio hanno premiato i protagonisti di questa stagione del Progetto Memoria: i Partigiani Carlo Bertolani, Piero Guelfi, Zenech Marano, Luciano Ranieri; il ribelle Armando Zangani. I collaboratori del progetto: Matteo Del Vecchio, Arci Val di Magra, Sandra Fornoni, Spi Cgil, e Barbara Minosa, responsabile formazione Cgil della Spezia.

 

“Lo Spi/Cgil, definito sindacato di lotta e di memoria, ritiene importante preservare la memoria ed esserne custode – ha dichiarato Carla Mastrantonio, segretaria provinciale SPI CGIL- ma affinchè possa essere preservata è necessario trasmetterla alle nuove generazioni, a coloro che esprimeranno la futura classe dirigente del paese. E’ necessario rielaborare e ridefinire la memoria usando un linguaggio nuovo, più vicino ai giovani, costruendo valori condivisi portatori di un alto contenuto etico come giustizia, solidarietà, libertà e democrazia, contro ogni forma di razzismo, di emarginazione sociale, di sfruttamento, rafforzando il patto generazionale fra giovani e anziani.”

“Un progetto per noi fondamentale- ha dichiarato Matteo Bellegoni, segretario generale della Camera del Lavoro della Spezia – l’antifascismo è un valore irrinunciabile, tanto più in questo momento storico in cui assistiamo a rigurgiti populisti e razzisti a cui dobbiamo opporci. Seminare i valori della Resistenza, della Democrazia e della Costituzione tra le nuove generazioni è la risposta più efficace.”

 

Condividi sui social network

    Ricevi notizie simili via email

    * indicates required
    Leggi Liberetà ogni mese a casa tua