Pubblicato il 07 ott 2006

I finalisti

Marica Benazzi (Memorie di un barbiere) ha raccolto le memorie dei fratelli
Monteventi – Onelio, Dante, Leo e Giordano – e delle loro famiglie nella grande casa della campagna emiliana, di vari aspetti della loro vita (il lavoro minorile, il riscatto delle donne), della loro militanza nella Resistenza.

Ferrino Ferrini (Memorie della mia gioventù) ricostruisce la propria gioventù a Cervia (Ravenna), segnata dal lavoro e anche da un’atmosfera insopportabile con le prepotenze odiose dei fascisti. Poi racconta la propria militanza nella Resistenza come partigiano “Audace”.

Adua Gioli (La mia storia alla Perugina) «Una confidenza»: così Adua definisce il proprio racconto, che ricostruisce la giovinezza trascorsa aspettando il padre in Africa, gli anni tremendi della guerra, la ripresa della vita democratica, il lavoro alla Perugina, le lotte vittoriose per una vita migliore.

Giorgio Pacini (Frammenti di vita) ha scritto molto più che “frammenti” di una vita, perché il suo racconto recupera tutta una vita esemplare dedicata al lavoro, alla Resistenza, alla militanza sindacale, sempre in nome di una lotta strenua “contro l’indifferenza”.

Pubblicato il 10 lug 2006

Arezzo, luglio 2006

Dal 6 all’8 luglio 2006 Arezzo ha accolto tra le sue vie e negli antichi borghi la 13ma Festa di LiberEtà. Il filo conduttore è stato la cultura. O meglio, le culture, cioè tutto quello straordinario patrimonio, quella ricchezza fatta di esperienze, di saperi, di relazioni. Dalla letteratura alla musica, dal cinema alle arti figurative: nei tanti linguaggi della comunicazione si scopre che tra le diverse generazioni molti ponti possono essere gettati. E che si tratta di costruzioni forti, robuste, capaci di resistere alle “invasioni barbariche”.

Mercoledì 5 luglio, lo Spi Cgil Toscana presenta i risultati della ricerca Guerra, lotte sociali e Resistenza. Il caso della Toscana nel contesto italiano. Giovedì 6, incontro dello Spi Cgil con il Sindaco di Arezzo, Giuseppe Fanfani, e col Presidente della Provincia, Vincenzo Ceccarelli. Nel pomeriggio, incontro con i diffusori di LiberEtà sul tema: Programma di sviluppo di LiberEtà, bilancio e prospettive. In serata, all’Anfiteatro romano, spettacolo con sbandieratori, musici, armigeri, damigelle della Giostra del Saracino e “pillole di teatro”. Concerto con i gruppi musicali “Amore” e “Casa del Vento”.

Al Teatro Politeama: Se non sai non sei. Una proposta di cultura per ripartire, conversazione con Carlo Lizzani, Ettore Scola, Mario Tronti e, in video, con Aureliana Alberici, Dacia Maraini, Elena Montecchi. Nel pomeriggio, la IX edizione del Premio LiberEtà “per l’autobiografia di una vita di lavoro e di impegno sociale” in collaborazione con l’Archivio diaristico di Pieve Santo Stefano. Proiezione del film “Scioperi” di Mimmo Calopresti, dalla Rassegna cinematografica “Cinema e Socialità” di Pergine Valdarno.

Venerdì 7, al Centro Affari e Convegni, manifestazione conclusiva con Betty Leone e Guglielmo Epifani, consegna delle tessere Spi Cgil “ad honorem”, presentazione del libro La memoria disegnata. I colori della Resistenza nelle matite dei bambini. Partecipano i ragazzi della V C della scuola elementare Pio Borri, autori dei disegni.

Pubblicato il 30 nov 1999

Pensioni, l’allarme di Mastrapasqua: se lo Stato non paga, Inps a rischio

Da ilfattoquotidiano.it - Non ci sono solo i debiti verso le imprese. Per molti anni, la pubblica amministrazione non ha versato i contributi previdenziali all’Inpdap, con un buco stimato in 30 miliardi. Che ora, dopo la fusione, si riversa sulla previdenza dei lavoratori del settore privato. La lettera del presidente ai ministri Fornero e Grilli.

Continua a leggere

Pubblicato il 30 nov 1999

Lavoro, a gennaio 3 milioni di disoccupati
Istat: “In un anno aumentati del 22,7%”

Da repubblica.it – Nel 2012 record di precari: sono 2,8 milioni tra contratti a termine (il livello più alto dal 1993) e collaboratori (ai massimi dal 2004). La disoccupazione a inizio anno vola all’11,7%, per l’intero anno scorso la media fu al 10,7%.

Continua a leggere

Pubblicato il 30 nov 1999

In arrivo i tagli su ospedali e posti letto

Dal Corriere della Sera: entro il 31 dicembre le Regioni dovranno indicare dove e come effettueranno la riduzione. Si dovrà passare nel prossimo triennio 2013-2015 a un rapporto di 3,7 letti ogni mille abitanti dall’attuale 4,2, la media nazionale.

Continua a leggere

Pagina 372 di 373«371372373
Leggi Liberetà ogni mese a casa tua