Noi per Genova. Il nuovo numero di LiberEtà

0
183

Il numero di LiberEtà di ottobre è dedicato a Genova. Siamo andati nella città spaccata in due dal ponte che non c’è più. Sotto il Morandi c’è una comunità che lotta per sopravvivere. Ve la raccontiamo in un lungo reportage.

A seguire parliamo di flax tax, l’aliquota Irpef al 15 per cento per tutti. Tutto quello che c’è da sapere su una proposta iniqua che darà un colpo basso ai poveri: meno servizi sanitari, meno scuola, meno welfare.

Ma ci sono anche le belle notizie: i campi antimafia di Libera e Spi Cgil della Campania e delle Marche, e le sartorie solidali dell’Auser.

E ancora, la bella lezione anti-oblio dei pensionati di Roma e Lazio con la loro esperienza nelle scuole per insegnare i valori della Resistenza e, a seguire, l’intervista a Marco Omizzolo che ha fatto della lotta al caporalato la sua ragione di vita, al fianco dei lavoratori sikh dell’Agro Pontino.

E poi il racconto dell’emigrazione italiana, quando a partire eravamo noi: perché la narrazione nazional-populista tanto in voga oggi ha completamente rimosso dalla memoria la nostra storia di emigranti.

Poi un vademecum sulla quattordicesima e il decalogo antifrodi per difendersi dalle truffe alimentari e indicazioni utili per arginare lo spam nella propria casella di posta elettronica. 

In apertura delle pagine utili, tra le esperienze di invecchiamento attivo, c’è la storia di Italo Spinelli che a ottantadue anni si è laureato in filosofia.

Tra le pagine utili, tutto quello che c’è da sapere sulla legge sul testamento biologico e sulla ricerca scientifica sulle nanoparticelle che si stanno rivelando utilissime per combattere le infezioni virali. E ancora, le proprietà della segale, per un’alimentazione sana ed equilibrata, le ricette dell’autunno, i consigli utili per gli orti e i giardini e tante altre indicazioni pratiche per la vita di tutti i giorni.

L’abbonamento costa solo 12 euro l’anno! Che aspettate?