La solidarietà dei pensionati Cgil della Calabria a Don Stamile

0
300

Arriva la solidarietà dello Spi Cgil a Ennio Stamile, coordinatore per la Calabria di Libera, vittima di un atto di intimidazione. Due giorni fa il sacerdote cenava in un ristorante di Cetraro quando qualcuno ha legato allo specchietto retrovisore della sua automobile un sacco della spazzatura contenente la carcassa di un capretto.

I pensionati Cgil della Calabria hanno espresso tutta la vicinanza al sacerdote e al suo operato di garante della legalità. “Un atto inqualificabile che certamente non intaccherà il percorso di speranza tracciato da Libera in favore della nostra terra” – si legge in una nota diramata dal sindacato. “Lo Spi Cgil non lascerà solo, neanche per un attimo, chi combatte in trincea la battaglia contro la criminalità organizzata, chi attraverso una dedizione costante ed instancabile promuove la cultura del rispetto delle regole, chi attraverso l’impegno in favore della legalità vuole liberare l’economia della nostra terra, soffocata dal giogo mafioso”.

Con Don Stamile lo Spi Calabria ha condiviso numerose esperienze di lotta attiva alla ‘ndrangheta come l’esperienza dei campi della legalità che vedono protagonisti ragazzi e pensionati provenienti da tutta Italia.