Terremoto

Pubblicato il 18 mag 2017

Cgil e Spi del Lazio: un vademecum per la popolazione colpita dal terremoto

Un vademecum con notizie utili per il cittadini delle zone terremotate del Lazio contenente i provvedimenti emanati dalla Regione e dal Governo. E’ quello che verrà presentato nel corso di un’assemblea lunedì 22 maggio alle ore 10, presso il parco Don Minori ad Amatrice, da Cgil e Spi Cgil.

– Scarica il vademecum

Durante l’iniziativa Cgil e Spi incontreranno i sindaci e la popolazione dei 15 comuni colpiti dal terremoto: circa 73 mila abitanti distribuiti tra Accumuli, Amatrice, Antropico, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Castel S. Angelo, Cittaducale, Cittadelle, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rieti e Rivodruti.

La finalità è quella di fornire alla popolazione informazioni sulle opportunità legate alle norme, nazionali e regionali, in materia di servizi socio-sanitari, agevolazioni tariffarie per il trasporto pubblico, diritto allo studio, ammortizzatori sociali e il sostegno ai lavoratori dipendenti e autonomi, il sostegno alla ripresa delle attività produttive ed economiche, agevolazioni fiscali sulla tassazione locale e nazionale, aiuti per la ricostruzione degli immobili.

Viene illustrato anche il contenuto dell’ultimo provvedimento dello Stato, la legge 45/2017 del 10 aprile 2017, tra cui la cosiddetta busta paga pesante e la sospensione del versamento dei tributi fino al 30 novembre.

Il vademecum è costruito in modo tale da poter essere consultato anche su siti e social network della Cgil, dove verranno inseriti i riferimenti normativi, consultabili e scaricabili, e dove verranno aggiunti i successivi provvedimenti di legge e integrazioni che la Regione e l’Amministrazione statale emaneranno.

Inoltre, la Cgil mette a disposizione dei cittadini, lavoratori e pensionati, i propri servizi (Patronato Inca, Caaf e uffici legali) per i chiarimenti e per attivare le procedure per acquisite i benefici previsti.

Ad Amatrice la sede operativa della Cgil, con i servizi di patronato e fiscali, è costituita da un camper, che vi sosta fin da settembre dello scorso anno, in attesa di un prefabbricato dove trasferire la sede.

La Cgil, grazie a una donazione dello Spi Cgil, ha in dotazione anche una Panda, in grado di potersi recare in tutte le comunità, in tutti i paesi e anche nelle frazioni più lontane dell’area.

L’incontro sarà anche occasione per fare il punto con i sindaci e la popolazione, soprattutto per quanto riguarda il confronto con la Regione e con il Governo, non solo sullo stato di attuazione dei provvedimenti di primo sostegno ma anche per rilanciare un’idea di sviluppo dei paesi del cratere.

Va segnalata la necessità da parte della Regione e del Governo di superare lentezze e ritardi nella realizzazione dei provvedimenti e nella definizione di un preciso progetto di sviluppo nei territori.

Condividi sui social network

    Ricevi notizie simili via email

    * indicates required
    Leggi Liberetà ogni mese a casa tua