Alimentazione. L’albicocca

0
138
albicocca storia e proprietà nutritive

Frutto del prunus armeniaca, l’albicocca appartiene alla famiglia delle rosacee e al genere prunus come la ciliegia, la prugna e la pesca. Pianta originaria della Cina nord-orientale, dove cresce da oltre quattromila anni, si estese lentamente verso ovest sino in Armenia (ancora oggi in Liguria vengono chiamate armugnin e nella bassa padovana armeini) e lì scoperta da Alessandro Magno. La sua diffusione nel bacino del Mediterraneo si deve ai romani, che la introdussero in Italia e in Grecia nel 70- 60 a.C., e successivamente agli arabi. Oggi l’albicocco è diffuso in oltre sessanta paesi e viene coltivato in climi caldi o temperati e relativamente asciutti. L’albicocca è senza dubbio un frutto con buone proprietà nutrizionali, grazie all’alto contenuto di vitamine A e C, potassio e fibre alimentari. Cento grammi di polpa di albicocca apportano circa 28 kcal.