Anci e pensionati firmano un accordo sul welfare

0
252
accordo Anci sindacati

Un bel momento di dialogo e di confronto che si chiude con un’intesa. Quella tra l’Associazione nazionale dei Comuni italiani e i sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil. L’obiettivo è di avviare e promuovere momenti di confronto a livello nazionale e locale tra Comuni e sindacati su tutto il territorio, per rispondere al meglio ai bisogni della popolazione anziana. 

L’accordo, che rinnova un protocollo già siglato il 25 gennaio 2016, è frutto dell’interlocuzione avviata nei mesi scorsi da Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia e delegato Anci al Welfare, assieme alle organizzazioni sindacali dei pensionati.

L’intesa prevede la conclusione di accordi locali su alcune tematiche definite da Anci e da Spi, Fnp e Uilp, prima tra tutte la condizione di grave disagio, dovuta alla crisi economica, che colpisce gran parte della popolazione anziana.
Ma c’è anche la programmazione di interventi di welfare territoriale, al fine di potenziare servizi e prestazioni con particolare attenzione alla promozione di politiche di invecchiamento attivo, alla differenza di genere, alla non autosufficienza, all’avvio del Reddito di inclusione e all’impatto che il flusso migratorio può avere sulla programmazione e gestione dei sistemi territoriali di welfare.
E ancora, la fiscalità e la gestione delle risorse con particolare riguardo alle aree del Mezzogiorno.
Infine, il tema della razionalizzazione del quadro istituzionale con l’obiettivo di agire sulla specificità dei Comuni, in particolare quelli del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016.